...

“Compensi umilianti e ritardi nei pagamenti dei medici di continuità assistenziale a cui si aggiunge la chiusura delle USCA ( i medici a domicilio conosciuti in pandemia) e l’utilizzo del personale medico nelle UCA (unità di continuità assistenziale), che passeranno a contratti brevi e pagati 24 euro lordi l’ora, con il risultato di ulteriori abbandoni. Ecco perché l’assistenza domiciliare è fuori controllo e le poche guardie mediche disponibili potrebbero essere costrette a rinunciare all’incarico professionale.