...

Prendi una squadra ferma da quasi un mese e mettila in campo di fronte a un pubblico caldo, caldissimo che tifa per i propri beniamini. Quei beniamini assetati come non mai di rivincita. Prendi un trofeo ambito come la Supercoppa Italiana e mettilo in palio. Prendi un giovane portiere di indubbie qualità e prospettive, ma al suo debutto con la maglia dei campioni d’Italia, e mettilo a difendere i pali al posto di un guardiano di caratura mondiale come Espindola. Aggiungiamoci poi di andare tre volte in svantaggio, di cui una per due gol.