Raggirata 87enne, la Squadra Mobile individua e ferma due truffatori in fuga con la refurtiva

polizia pesaro 2' di lettura 28/05/2024 - La Squadra Mobile di Pesaro ha recentemente compiuto un'importante operazione che ha portato all'arresto di due truffatori, responsabili di un raggiro ai danni di un'anziana signora di 87 anni. L'episodio si è svolto quando i malviventi hanno convinto la vittima a pagare una somma ingente per presunti danni provocati dal figlio, coinvolto, a detta loro, in un incidente stradale.

La truffa, orchestrata con estrema astuzia, è stata sventata grazie alla prontezza e alla collaborazione tra diverse forze dell'ordine. I familiari della vittima, resisi conto dell'inganno, hanno immediatamente sporto denuncia presso la Squadra Mobile di Pesaro. Gli agenti, analizzando le informazioni raccolte, sono riusciti a individuare il veicolo dei truffatori in fuga verso sud, in direzione di Napoli.

Le ricerche sono state prontamente diramate in tutta Italia, permettendo di allertare le pattuglie su tutto il territorio nazionale. La Polizia Stradale di Isernia ha intercettato l'autovettura segnalata, procedendo all'arresto dei due individui a bordo. Durante il controllo, sono stati rinvenuti vari monili sottratti con l'inganno all'anziana signora, confermando ulteriormente la responsabilità dei due arrestati nel raggiro.

Oltre all'accusa di truffa, i malviventi sono stati denunciati anche per ricettazione, avendo in possesso beni rubati. Questa operazione dimostra l'efficacia della collaborazione tra le diverse unità di polizia, capaci di coordinarsi rapidamente per fronteggiare e fermare i criminali.

Il caso sottolinea l'importanza di sensibilizzare le persone, soprattutto le più vulnerabili, su queste forme di truffa. Le forze dell'ordine raccomandano di prestare molta attenzione a richieste di denaro sospette e di verificare sempre l'identità di chi le avanza, segnalando tempestivamente qualsiasi comportamento anomalo.

Grazie alla tempestività della denuncia e all'efficienza della Squadra Mobile di Pesaro e della Polizia Stradale di Isernia, i due truffatori sono stati fermati, restituendo un po' di serenità alla vittima e alla sua famiglia. Questo successo rappresenta un esempio di come la collaborazione e la rapidità d'azione possano fare la differenza nella lotta contro il crimine.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2024 alle 22:24 sul giornale del 30 maggio 2024 - 3240 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, pesaro, vivere pesaro, news pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e6rz





logoEV
logoEV
qrcode


.