Vieni Oltre: "Auditorium Scavolini, un cantiere a cielo aperto...una spesa senza fine"

3' di lettura 22/05/2024 - Riportiamo il comunicato stampa della lista civica aperta Vieni Oltre in riferimento all'Auditorium Scavolini.

Riassunto delle puntate precedenti. Nel settembre 2015 il Sindaco Ricci, con un proclamo annunciava la ristrutturazione del vecchio Palas prevedendo un investimento di 3.600.000 euro. Nel gennaio 2018 veniva dichiarato l'inizio dei lavori con termine entro la fine del 2019. Nell'ottobre del 2019 il comune - dopo ben quattro anni dal proclamo- dichiarava l'inizio dei lavori per una spesa totale di 4,5 milioni di euro, con un aumento di spesa di ben 900 mila euro.

Il 15 aprile 2021 l'assessore Belloni annunciava la fine dei lavori entro l'estate 2021 per ospitare l'ultima serata di Rossini Opera Festival. Nel dicembre 2019, il comune di Pesaro, sotto la guida di una maggioranza formata da PD e M5S dichiaravano l'aumento del debito per ulteriori 2 milioni e 500. Costo totale dei lavori oltre 10 milioni di euro.

Inaugurazione realizzata con tanto di proclami nel febbraio 2024 da parte del Comune e dell'Assessore Pozzi, e la mente corre veloce al taglio del nastro con tanto di festeggiamenti ma soprattutto al richiamo culturale e turistico che l'auditorium avrebbe fatto suo con, appuntamenti musicali, convegni ed eventi di sportivi, e per non far mancare nulla al turista ma anche al cittadino pesarese era prevista ed annunciata la presenza di un ristorante, che avrebbe potuto coccolare tutti prima o dopo gli eventi e anche di una farmacia.

Anticipazione della prossima puntata. Come avviene ormai da 30 anni nella soap opera "Beautiful", dopo il matrimonio si scoprono gli inganni. Purtroppo non esiste il ristorante. Purtroppo non esiste la farmacia - che peraltro pare aver iniziato una causa giudiziale e purtroppo l'Auditorium Scavolini ad oggi, e quindi, dopo ben tre mesi dall'inaugurazione è ancora un cantiere aperto.

All'interno vi è la presenza di impalcature, cemento, mattoni forati a vista, luoghi del tutto ancora allo stato grezzo, senza alcuna protezione di sicurezza per gli eventuali visitatori. Per non scordare che il Palace, a seguito di convenzione con il Comune è stato dato in gestione all'Aspes fino a fine anno. La domanda nasce spontanea: nel momento dell'inaugurazione, chi ha rilasciato la licenza di agibilità seppur temporanea dell'auditorium? Qual era il grado di sicurezza assicurato a tutti i visitatori? Con quale permesso è stato non solo inaugurato, ma anche, aperto al pubblico l'auditorium che allo stato attuale risulta essere ancora in fase di costruzione?

Per altro non è dato sapere, neppure a quanto ammonti il costo delle opere ancora da realizzare senza scordare che all'esterno dell'auditorium Scavolini sono già ben visibili numerose crepe, che i più garantisti sicuramente giustificheranno come assestamento geologico dell'immobile, ma vi è anche la presenza di staccamento dell'intonaco. Un bel biglietto da visita per Pesaro capitale della cultura, paragonabile ad una bella donna vista alle 4:00 di mattina dopo una notte insonne vestita con lustrini paillettes e tacchi a spillo per non essere poi riconosciuta e ritrovarsi anche un bel mal di testa.


   

da Lista Civica “Vieni Oltre”







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2024 alle 11:50 sul giornale del 23 maggio 2024 - 14744 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, comunicato stampa, Vieni oltre

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e5jN





logoEV
logoEV
qrcode


.