Pesaró Giovani: basta demonizzare la movida pesarese. Serve tolleranza e dialogo tra le parti

Pesaró Giovani 1' di lettura 19/05/2024 - L’estate è ormai alle porte e come ogni anno alla bella stagione si accompagnano i primi eventi all’aperto. Locali, ristoranti e chalet che intrattengono i pomeriggi e le serate dei giovani pesaresi.

Tutto ciò inesorabilmente accompagnato da polemiche e articoli di giornali che denunciano il presunto mancato rispetto di regolamenti e che etichettano come “movida selvaggia” pressappoco qualsiasi forma di intrattenimento giovanile. Noi di PeSaró Giovani siamo stanchi di questa situazione perché vorremmo si smettesse di demonizzare la movida pesarese.

Com’è possibile che in romagna tutto questo e ben altro è permesso? Perché a Pesaro per i giovani si fanno due pesi e due misure? Ribadiamo l’importanza del rispetto delle regole e di organizzare serate ed eventi in sicurezza, ma allo stesso tempo come giovani pretendiamo tolleranza e apertura al confronto perchè la soluzione non può essere opprimere qualsiasi forma di divertimento serale e impedire a prescindere l’organizzazione di eventi. Questo non è un clima sano né per noi ragazzi né per chi lavora nel settore dell’intrattenimento e nei locali.

Crediamo che un’amministrazione comunale debba prendere una posizione che consideri il parere di tutte le parti in causa, e non che penalizzi a prescindere i giovani per alleviare il malcontento degli altri attori coinvolti, com’è successo in questi anni. Se quella di Pesaro è “movida selvaggia”, allora l’estate romagnola è l’Oktoberfest.


   

da Pesaró Giovani





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2024 alle 17:28 sul giornale del 20 maggio 2024 - 4004 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, comunicato stampa, Pesaró Giovani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e4Ri





qrcode


.