Ennesima aggressione in carcere, detenuto si scaglia contro due agenti finiti al pronto soccorso

carcere villa fastiggi 2' di lettura 14/05/2024 - Un nuovo grave episodio di violenza si è verificato questa mattina al carcere di Villa Fastiggi, dove un detenuto di circa 40 anni, per motivi legati al mancato rispetto delle norme di sicurezza, ha aggredito un sovrintendente e un assistente di polizia penitenziaria. L'incidente, avvenuto intorno alle 11.00, ha costretto i due agenti a ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Questo attacco porta a 12 il numero totale di aggressioni al personale dal febbraio di quest'anno, segnalando un trend preoccupante e una situazione di crescente tensione all'interno dell'istituto. È significativo notare che, nonostante le stesse condizioni di sopraffollamento e la carenza di personale che caratterizzavano già il 2023, l'anno precedente aveva registrato solo due eventi critici e nessuna aggressione diretta agli addetti alla sicurezza.

In risposta a questa escalation, il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) sta chiamando i vertici del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria a un'urgente revisione della gestione dell'istituto. In particolare, si sollecita l'assegnazione di un nuovo Dirigente di Polizia Penitenziaria con specifiche mansioni di comandante di reparto, dato il recente pensionamento dell'attuale comandante per raggiunti limiti di età.

Il Sappe evidenzia la necessità di un'analisi approfondita delle politiche e delle pratiche correnti all'interno del carcere, specialmente alla luce del cambio di direzione avvenuto a gennaio 2024, per identificare le possibili cause dietro il notevole aumento degli episodi di violenza. Si auspica che queste azioni possano portare a una riduzione delle tensioni e garantire la sicurezza del personale e dei detenuti.

La situazione di Villa Fastiggi sta diventando un caso emblematico delle sfide che l'amministrazione penitenziaria deve affrontare in termini di sicurezza e gestione delle risorse umane, sottolineando l'importanza di interventi tempestivi e mirati per prevenire ulteriori episodi di violenza e migliorare le condizioni generali di lavoro e detenzione.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram? 
Per WhatsApp vai su https://whatsapp.com/channel/0029VaE9I7zHbFVAsvutVI2Z e clicca su "iscriviti" 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"


Per segnalazioni invia il tuo messaggio su WhatsApp al 371.6438362 oppure via mail a pesaro@vivere.it






Questo è un articolo pubblicato il 14-05-2024 alle 14:46 sul giornale del 15 maggio 2024 - 3392 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, vivere pesaro, news pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e34X





logoEV
logoEV
qrcode


.