Comunità energetiche, Geom. Balzano: “Un futuro sostenibile”

3' di lettura 20/04/2024 - In Italia, la transizione verso un modello energetico più sostenibile e decentralizzato sta prendendo forma attraverso lo sviluppo delle comunità energetiche. Queste realtà, che permettono ai cittadini, alle imprese e alle entità locali di produrre, consumare e condividere energia rinnovabile, stanno emergendo come una soluzione chiave per ridurre l'impatto ambientale e aumentare l'autonomia energetica delle comunità locali.

La Regione Marche, in particolare, si sta distinguendo per il suo impegno attivo nella promozione di questi innovativi modelli energetici.

Le comunità energetiche rappresentano un cambiamento paradigmatico nel modo di pensare e gestire l'energia. Grazie a incentivi statali e regionali, tra cui detrazioni fiscali e contributi a fondo perduto, cittadini e aziende delle Marche stanno iniziando a collaborare per installare sistemi di energia rinnovabile condivisi, come pannelli solari fotovoltaici e piccole turbine eoliche.

Questi progetti non solo permettono di ridurre la dipendenza da fonti energetiche non rinnovabili, ma promuovono anche una maggiore resilienza della rete elettrica locale. Ad esempio, nelle aree rurali delle Marche, dove l'accesso all'energia può essere a volte problematico, le comunità energetiche offrono una soluzione efficace per garantire l'approvvigionamento energetico continuo e sostenibile.

Un caso emblematico è quello del comune di Fano, dove una comunità energetica locale ha implementato un sistema di pannelli solari che fornisce energia a più di 50 famiglie. Questo non solo ha ridotto significativamente i costi energetici per i partecipanti, ma ha anche contribuito a ridurre le emissioni di CO2, allineando il comune con gli obiettivi di sostenibilità regionale e nazionale.

Inoltre, la Regione Marche sta sperimentando con modelli di governance innovativi che permettono una gestione più democratica e partecipativa delle risorse energetiche. Attraverso piattaforme digitali e assemblee pubbliche, i membri delle comunità energetiche possono decidere collettivamente come distribuire l'energia prodotta e reinvestire i profitti derivanti dalla vendita di surplus energetico.

Questi sforzi sono supportati da collaborazioni tra università locali, centri di ricerca e amministrazioni pubbliche, che insieme lavorano per migliorare le tecnologie e le strategie di implementazione delle comunità energetiche. L'Università Politecnica delle Marche, ad esempio, ha recentemente lanciato un progetto di ricerca finalizzato a ottimizzare l'efficienza dei sistemi di accumulo di energia utilizzati nelle comunità energetiche, un passo cruciale per garantire la sostenibilità a lungo termine di questi sistemi.

Le comunità energetiche nelle Marche sono un chiaro esempio di come l'innovazione e la collaborazione possano guidare una transizione energetica equa e sostenibile.

Lo sanno gli specialisti nel settore energetico della Balzano Consulting Group che possono fornire dettagli specifici, analisi aggiuntive e consigli strategici per le comunità energetiche, specialmente quelle nelle Marche.

La collaborazione con un consulente esperto come Balzano Consulting Group può offrire una visione approfondita delle migliori pratiche, delle opportunità di finanziamento e delle strategie innovative per il successo a lungo termine delle comunità energetiche.

Per dettagli e informazioni specifiche, si consiglia di contattare direttamente la Balzano Consulting Group allo 0721 201499 - 339 6751491
Sito Web: www.geometrabalzano.it Email: info@geometrabalzano.it .






Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2024 alle 11:14 sul giornale del 21 aprile 2024 - 2500 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, geometra, vivere pesaro, incentivi pesaro, news pesaro, articolo, comunità energetica, balzano colsunting group

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eZc4

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere la Casa





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode


.