Il Comune conferma gli spazi dove fare “Prove di volo” insieme alla Fondazione Noi Domani

Il Comune conferma gli spazi dove fare “Prove di volo” insieme alla Fondazione Noi Domani 2' di lettura 28/02/2024 - Il comune rinnova alla Fondazione Noi Domani, la concessione a uso agevolato dell’immobile di via Sirolo 5, nel Q5, destinato a “centro socio educativo diurno per disabili”.

«Un atto che conferma e rafforza l’impegno dell’Amministrazione comunale nel promuovere i progetti a sostegno del diritto a una vita indipendente e autonoma; al miglioramento delle condizioni di vita di persone con disabilità; alla partecipazione alla vita sociale cittadina, nel rispetto dei principi di uguaglianza e non discriminazione» spiega Luca Pandolfi, assessore alla Solidarietà e presidente del comitato dei sindaci dell’Ats1 che sottolinea: «Da più di 20 anni, Pesaro progetta e mette in campo iniziative dalla forte valenza inclusiva e che spesso nascono da un scambio di proposte tra i cittadini nei luoghi della socialità».

La Fondazione Noi Domani, festeggia nel 2024 i suoi primi 10 anni di attività, volti a far acquisire la maggiore autonomia possibile ai suoi utenti. È inseguendo questo obiettivo che prende vita “Prove di Volo” che si svolge proprio nei locali di via Sirolo. «Un progetto innovativo – spiega Pandolfi – di cui siamo orgogliosi e che nasce per accompagnare i ragazzi all’autonomia residenziale con gradualità. Negli spazi che diamo in concessione alla Fondazione, possono sperimentare la quotidianità dello stare insieme, del confrontarsi con gli altri, dell’andare a fare la spesa, cucinare, rilassarsi davanti alla tv dopo cena e dormire una notte fuori casa. Esperienze che gli ospiti vivono in un’ambiente familiare, controllato e sicuro, insieme agli operatori».

Nella sede di via Sirolo si trovano anche il “Centro Socio Educativo Riabilitativo Movimhandicap” del comune e il Centro Documentazione e Informazione Handicap (CDIH) dell’Ats1 di Pesaro che «sostiene con servizi specifici le persone con disabilità e le loro famiglie, orientando verso i servizi attivi che riguardano gli aspetti quotidiani della vita della persona, supportando le famiglie con un componente disabile nelle fasi critiche del ciclo di vita, instaurando un rapporto di vicinanza e fiducia» conclude Pandolfi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2024 alle 12:53 sul giornale del 29 febbraio 2024 - 704 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eRG4





logoEV
logoEV
qrcode


.