Nascita e percorso adozione, firmato protocollo triennale per il sostegno alle famiglie

Luca Pandolfi 3' di lettura 23/02/2024 - L'Ambito Territoriale Sociale n. 1 sigla un Protocollo operativo triennale dedicato all’“Evento nascita e percorso adozione" per costruire "azioni in rete” insieme al Centro per le Famiglie dell’Ats1, al consultorio familiare Uoc Cure Tutelari, al distretto di Pesaro dell’Ast di Pesaro e Urbino e al Comitato di Pesaro di Croce Rossa Italiana”.

«Con la firma di questo Protocollo, fortemente voluto - sottolinea Luca Pandolfi, presidente del comitato de sindaci dell’Ats1 e assessore alla Solidarietà di Pesaro -, rafforziamo le attività, i servizi e la rete garantiti dal Centro per le famiglie dell’Ats1. Un punto di riferimento per i nuclei dell’intero territorio a cui dedichiamo servizi di accompagnamento e supporto delle famiglie durante il loro percorso genitoriale. Percorso che oggi si arricchisce di ulteriori attività e del potenziamento di quelle “storiche” grazie a questo accordo che stringiamo con Ast e comitato di Pesaro di CRI. L’integrazione socio-sanitaria, la collaborazione tra enti e associazioni, il lavoro integrato tra istituzioni diverse, sono elementi fondamentali. Solo tramite essi è possibile migliorare i servizi per le famiglie; un patrimonio unico, al servizio della comunità».

Quelli su cui si focalizza il Protocollo sono legati alla neogenitorialità. Figurano nei servizi oggetto del documento, quelli previsti “dall’attesa alla nascita” (corsi di preparazione organizzati dall’unità Cure Tutelari dell’Ast), quelli “dopo la nascita” (percorsi organizzati dal Distretto di Pesaro e dal Centro per le Famiglie dell’Ats1); quelli “Nel primo anno di vita” (incontri per neogenitori progettati dal Centro per le Famiglie in collaborazione con gli operatori del Distretto di Pesaro, con la presenza dei piccoli); quelli “pre e post-adozione” (corsi organizzati dall’unità Cure Tutelari - Distretto Pesaro” dell’Ast di Pesaro e Urbino, e dal Centro per le Famiglie dell’Ats1.

Con il Protocollo, il Comune “si impegna a mettere a disposizione gli esperti del Centro per le Famiglie per la realizzazione delle attività e a dare visibilità e supporto organizzativo al progetto”. L’Ast di Pesaro e Urbino – Distretto di Pesaro, a fornire al Centro per le Famiglie la lista dei nominativi delle gestanti; Croce Rossa Italiana – Comitato di Pesaro, a realizzare all’interno di ogni percorso “dopo la nascita” un incontro di 2 ore nella sede della Croce Rossa di Pesaro in via Gradara per 10 incontri l’anno.

«Lieti di aderire all’iniziativa - sottolinea Antonio Brancadori, presidente Croce Rossa Italiana - Comitato di Pesaro -, perché la diffusione delle manovre di disostruzione pediatrica rientra tra gli obbiettivi che CRI si pone a livello nazionale. L'evento della nascita di un bambino, così importante e delicato, merita la nostra attenzione e il nostro impegno per sostenere e accompagnare le famiglie. Inserire questi corsi in un più ampio e articolato "percorso nascita" significa raggiungere e formare più persone, e sotto questo punto di vista il lavoro di rete è indispensabile. Metteremo a disposizione la nostra sede e la competenza dei nostri formatori per corsi che rientrano appieno nelle azioni di tutela e promozione della salute e della vita che da sempre portiamo avanti».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2024 alle 14:42 sul giornale del 24 febbraio 2024 - 620 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, luca pandolfi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eQ4a





logoEV
logoEV
qrcode


.