Alla scoperta dei “Luoghi di delizia” dei Duchi di Urbino con Anna Cerboni Baiardi e Brunella Paolini

2' di lettura 13/02/2024 - Una passeggiata  tra i giardini più affascinanti del Rinascimento, in un percorso ideale che ci condurrà da Urbino e Gubbio a Fossombrone, Pesaro, Urbania, andando in visita delle corti dei Montefeltro e dei Della Rovere: venerdì 16 febbraio alle 18.00, nello splendido Salone Metaurense del Palazzo Ducale di Pesaro,  ci sarà l’occasione di  apprezzare il grande interesse che i duchi di Urbino hanno sempre nutrito nei confronti del “giardino”, luogo al centro della vita e dell’estetica della corte, con la conferenza “I luoghi di delizia”, a cura di Anna Cerboni Baiardi, dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, e Brunella Paolini, direttrice dell’Ente Olivieri.

L’incontro è il settimo appuntamento di “…Di torno girando”, la rassegna culturale organizzata dall’Ente Olivieri in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Pesaro Urbino, allo scopo di raccontare le emergenze architettoniche più importanti del territorio di Pesaro e Urbino. In particolare, questa conferenza consentirà di approfondire e comprendere al meglio lo sviluppo di un aspetto culturale che ha posto anche in questo campo il ducato di Urbino in una posizione rilevante in confronto alle altre corti italiane: lo sviluppo dell’idea di giardini di corte, curato in ogni particolare dai più prestigiosi architetti del tempo, rispecchia le diversità dei duchi e delle duchesse, che, come nel caso di Leonora Gonzaga o Lucrezia d’Este, hanno portato le influenze di altri centri nella nuova corte d’appartenenza.

Sarà anche l’occasione di scoprire giardini ducali che non esistono più, da quelli perduti di alcune ville pesaresi al giardino urbinate di Santa Lucia, ma anche di far luce su realtà ancora fruibili come il giardino pensile del palazzo ducale di Urbino, o quelli di Villa Imperiale o Villa Miralfiore di Pesaro: ogni luogo di questo viaggio ideale ha portato il suo contributo alla storia del giardino all’italiana, un ambiente ideale dove la natura, organizzata secondo schemi precisi, ci riporta al fascino delle diverse epoche del passato.

La rassegna gode del patrocinio del Comune di Pesaro, del Comune di Fano, del Comune di Fossombrone, del Comune di Cagli, del Comune di Urbino e dell’Ordine regionale degli Ingegneri.

Ingresso gratuito fino esaurimento posti; prenotazione fortemente consigliata allo 0721 33344, a info@oliveriana.pu.it o al 3384324889 (solo whatsapp).


   

da Ente Olivieri




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2024 alle 09:54 sul giornale del 14 febbraio 2024 - 524 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, ente olivieri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ePn0





logoEV
logoEV
qrcode


.