Il Museo Marv di Gradara compie un anno e celebra ospitando i cittadini di Fossombrone

5' di lettura 11/02/2024 - Fossombrone e Gradara, due comuni uniti dalla passione per la valorizzazione del patrimonio artistico, del turismo culturale, del territorio. Uniti anche, da dicembre 2023, dall’organizzazione di un grande evento espositivo, la mostra sul pittore forsempronese Anselmo Bucci - Bucci. Dalle Marche a Parigi,  2 dicembre 2023 – 18 febbraio 2024, prodotta congiuntamente dai due comuni presso il Museo MARV di Gradara con il sostegno economico della Regione Marche e il coordinamento organizzativo di Gradara Innova s.r.l.

Il desiderio di conoscere e promuovere l’opera del proprio concittadino Anselmo Bucci sono i motivi che portano il 10 febbraio una delegazione dell’Amministrazione Comunale e dei cittadini di Fossombrone, guidata dal Sindaco Massimo Berloni, a fare visita al Museo MARV di Gradara. Una giornata di celebrazione che precede un momento molto speciale: il primo compleanno del MARV, aperto al pubblico il 11 febbraio 2023 in occasione dell’inaugurazione della mostra Raffaello Schiaminossi Incisore, prodotta assieme al Comune e il Museo Civico di Sansepolcro.

Proprio la collaborazione tra comuni, vicini e lontani, e la valorizzazione delle opere e degli artisti del territorio è al centro del programma eventi del MARV, museo capofila, in rappresentanza del Comune di Gradara, della Rete Museale Marche Nord, aggregato di sei comuni e oltre venti luoghi della cultura sparsi sul territorio. Tra questi, il convento del Beato Sante e il Palazzo del Monte di Mombaroccio, il Palazzo Ubaldini di Apecchio, il Museo del Carbonaio di Borgo Pace, passando per il Palazzo Ducale di Montebello (Orciano) e i Camminamenti di ronda di Gradara.

Anche Fossombrone appartiene a una delle Reti Museali istituite dalla Regione Marche, quella della Via Flaminia, che, sotto la direzione di Vanessa Lani, valorizza il patrimonio archeologico lungo la strada romana che connette Fano a Cagli. La collaborazione tra l’Amministrazione comunale e Gradara ha permesso di dar vita presso il museo MARV ad una mostra di respiro internazionale, di cui si attende a breve il catalogo, che sarà presentato in un evento dedicato presso entrambi i comuni.

Filippo Gasperi, Sindaco di Gradara

Questo è un giorno importante per noi: siamo felici di festeggiare il primo compleanno del museo MARV in compagnia di amici, il sindaco Massimo Berloni e i rappresentanti del Comune di Fossombrone. Colgo l’occasione per ringraziare l'amministrazione comunale per la disponibilità accordata nel prestarci un nucleo di opere eccezionali di Anselmo Bucci che hanno reso più ricca, completa e affascinante la mostra in corso “Bucci. Dalle Marche a Parigi”, istituendo una collaborazione che, ne sono certo, continuerà in futuro portando ottimi risultati ad entrambi. Questa mostra per noi ha segnato un record di visitatori: si sta quindi realizzando quell’obiettivo che ha visto il Comune di Gradara compiere un importante investimento nella creazione di un nuovo luogo della cultura, un Museo Civico capace di portare nuove persone a visitare il nostro borgo con un’offerta culturale di qualità.

Massimo Berloni, Sindaco di Fossombrone

E’ con profondo orgoglio che oggi sono qui a Gradara per visitare la mostra “Anselmo Bucci. Dalle Marche a Parigi”, insieme al mio collega Filippo Gasperi e al curatore della mostra e direttore della Rete Museale Marche Nord Luca Baroni. Un orgoglio motivato dall’altissimo livello dell’esposizione antologica sul nostro concittadino incisore, pittore, giornalista e scrittore e, insieme, dalla soddisfazione per il consolidarsi del rapporto di collaborazione sinergica tra la città che amministro e Gradara, entrambe allineate in un percorso di valorizzazione culturale e turistica. Il nutrito gruppo di concittadini oggi qui presenti, insieme agli esponenti della mia amministrazione ai funzionari del Comune di Fossombrone che mi accompagnano, stanno a testimoniare che le scelte politiche ponderate, condivise e partecipate sono opportunità per un percorso di consapevolezza e occasione di crescita culturale e sociale per un’intera comunità.

Federico Mammarella, Presidente Gradara Innova.

Ad un anno dalla sua fondazione, il MARV si conferma una delle eccellenze del territorio. Possiamo dire che la sfida della creazione del nuovo museo civico di Gradara ha dato ottimi risultati e che l'importanza del nuovo ente è riconosciuta ben oltre i confini regionali! La fondazione del MARV rappresenta per Gradara Innova un successo che testimonia il quotidiano sforzo di tutti noi per rendere la nostra città un punto di riferimento culturale sempre più d'eccellenza e di qualità, ampliando egregiamente l'offerta gradarese e dando al tempo stesso un forte segnale di collaborazione con le realtà del territorio, come nei fatti è diventata la rete museale Marche Nord, di cui Gradara ed il MARV sono i capifila, grazie al lavoro del direttore Luca Baroni.

Luca Baroni, Direttore Rete Museale Marche Nord

In appena un anno, il Museo MARV si è accreditato come uno dei più interessanti luoghi espositivi della Regione Marche, ospitando cinque grandi eventi espositivi e numerose iniziative collaterali. Alla base di questa ricchezza di iniziative c’è la collaborazione con enti del territorio: il Museo Civico di Sansepolcro, l’Associazione Gradara Contemporanea, l’Associazione Premio Marche, i Musei del Castello Sforzesco di Milano e, da ultimo, il Comune di Fossombrone, che grazie a un prestito straordinario di undici opere, ci ha permesso di trasformare la mostra di Anselmo Bucci in un evento di portata internazionale. Non potevamo chiedere un regalo migliore per il nostro primo compleanno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2024 alle 11:59 sul giornale del 12 febbraio 2024 - 376 letture

In questo articolo si parla di attualità, gradara, comune di gradara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eO9I





qrcode


.