Traffico di stupefacenti e violenza, arrestati due giovanissimi

carabinieri notte 2' di lettura 05/01/2024 - I Carabinieri della Compagnia di Pesaro hanno arrestato due giovani al termine di complesse indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pesaro.

Dei decreti di perquisizione domiciliare sono stati eseguiti anche nei confronti di altri soggetti coinvolti nelle attività investigative.

L'indagine si è concentrata sul capoluogo pesarese, rivelando l'esistenza di un gruppo giovanile dedicato al traffico di stupefacenti, in particolare hashish, con una clientela prevalentemente minorenne. Uno dei principali indagati, appena maggiorenne, presenta un notevole curriculum e collegamenti con il mondo criminale adulto.

Preoccupante è il profilo degli indagati, giovani indifferenti alle regole sociali, sfuggenti alle Forze di Polizia e all'Autorità Giudiziaria, determinati a compiere azioni violente per difendere il loro ruolo nel traffico di droga. La loro personalità sembra orientata a infrangere l'ordinamento giuridico, motivata non solo dal desiderio di guadagno, ma soprattutto dalla volontà di esercitare un "potere" nel gruppo.

L'indagine ha rivelato efferate aggressioni legate al traffico di stupefacenti, compiute dal gruppo, soprattutto dal leader noto per la sua appartenenza al gruppo minorile "di Piazza Redi". Numerose estorsioni sono state documentate, con richieste di denaro nei confronti degli acquirenti, talvolta con cifre elevate, portando alcune vittime a denunciare le aggressioni subite.

Il leader del gruppo ha anche attuato azioni ritorsive, richiedendo denaro ai "complici" responsabili di errori, come essere catturati dai Carabinieri e perdere lo stupefacente sequestrato dagli investigatori. L'indagine, avviata a seguito dell'aggressione di un giovane per debiti di droga, ha già portato a denunce, accompagnamento in flagranza di reato di minorenne e al sequestro di oltre mezzo chilo di hashish.

Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti ulteriori trenta grammi di hashish. I due giovani, sottoposti a misura cautelare della custodia in carcere, sono stati portati presso il carcere di Pesaro. L'Autorità Giudiziaria valuterà le responsabilità degli indagati in relazione alle ipotesi di reato di estorsione, spaccio di sostanze stupefacenti (con l'aggravante di aver coinvolto anche minorenni) e lesioni personali aggravate.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram? 
Per WhatsApp vai su https://whatsapp.com/channel/0029VaE9I7zHbFVAsvutVI2Z e clicca su "iscriviti" 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"


Per segnalazioni invia il tuo messaggio su WhatsApp al 371.6438362 oppure via mail a pesaro@vivere.it


   

di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 05-01-2024 alle 16:00 sul giornale del 06 gennaio 2024 - 32468 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eJHK





qrcode


.