Hangartfest apre le danze a Villa Imperiale

2' di lettura 23/08/2023 - Si apre venerdì 25 agosto la XX edizione di Hangartfest, festival di danza contemporanea sostenuto dal MiC Ministero della Cultura, dalla Regione Marche e dal Comune di Pesaro e realizzato con il contributo del CMS Consorzio Marche Spettacolo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro.

Ricco di performance ed eventi collaterali il primo weekend del Festival che venerdì 25 agosto propone due appuntamenti: alle ore 17.30 a Palazzo Mosca-Musei Civici la performance itinerante IL SECONDO PARADOSSO DI ZENONE di Elisabetta Consonni, e alle 18.30, a Villa Imperiale, il BOLERO che vede in scena 12 danzatori della Compagnia Arearea e 8 musicisti della band multietnica Radio Zastava. Lo spettacolo è firmato dai coreografi Marta Bevilacqua e Roberto Cocconi e coprodotto da Hangartfest insieme a Menhir / Le Danzatrici en plein air.

Sabato 26 agosto la programmazione di Hangartfest inizia alle 10.30 all’Atelier Danza Hangart con il LABORATORIO DI CONTEMPORANEO condotto dal coreografo e danzatore israeliano Tamir Golan, prosegue alle 17.00 alla Chiesa della Maddalena con l’installazione fotografica OBIETTIVO DANZANTE di Plinio Marsan, visibile durante tutto il festival, e continua alle 18.00 alla Biblioteca Oliveriana con la conversazione IL SOLO DI DANZA, tra proposta ideologica e strategia di sopravvivenza a cura della studiosa e storica Eugenia Casini Ropa. La giornata termina alle 21.30 alla Sala della Repubblica del Teatro Rossini con lo spettacolo AND THE COLORED GIRLS SAY: DOO DA DOO DA DOO DA DOO di Elisabetta Consonni dove i performer si esibiscono in un ironico e caustico concerto danzante di voci in cui centrale è l’assenza della star. A seguire, per il ciclo Conversazioni sulla danza / Explorer, è previsto l’incontro con la coreografa.

Domenica 27 agosto, ore 18.30, alla Sala della Repubblica va in scena la nuova danza israeliana con lo spettacolo in esclusiva nazionale 1| 2| 3 SOLO DUET TRIO, coreografie di Reches Itzhaki, Avshalom Latucha, Maya Navot, Ophir Kunesch, Gil Algarbeli e Tamir Golan. La vetrina, sostenuta dall’Ambasciata di Israele a Roma, è prodotta dal Suzanne Dellal Centre di Tel Aviv con l'assistenza del Mifal HaPais Council for Culture and Arts ed è a cura di Naomi Perlov che prenderà parte alla conversazione subito dopo lo spettacolo.

Ingressi agli spettacoli alla Sala della Repubblica € 10 / € 7 ridotto. I ridotti sono riservati a possessori della Card Amico del Festival.

Ingresso libero alle conversazioni e installazioni. Per il laboratorio consultare il sito del festival.

L’evento di inaugurazione a Villa Imperiale è sold out.

Prevendita online su Liveticket e nei punti vendita convenzionati.

Botteghino alla Chiesa della Maddalena aperto tutti i martedì e mercoledì dalle 16 alle 20 e nei luoghi di spettacolo a partire da 1 ora prima delle performance.

Maggiori informazioni sul sito del festival www.hangartfest.it


   

da HangartFest




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2023 alle 09:48 sul giornale del 24 agosto 2023 - 800 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, HangartFest, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eoIC





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode


.