"Punto nascita a Pesaro? Eccellenza che non si tocca"

3' di lettura 22/08/2023 - «La notizia che circola in questi giorni e mi auguro non corrisponda a verità - ci riferisce la capogruppo dem Anna Maria Mattioli - prospetterebbe nuovamente il trasferimento del reparto pediatrico-ginecologico dal San Salvatore al Santa Croce di Fano.

Anni di battaglie politiche in consiglio comunale a colpi di mozioni e sit in pubblici, interrogazioni all’assessore regionale da parte dei consiglieri regionali Andrea Biancani e Micaela Vitri, e finalmente l’atteso annuncio di Saltamartini della riapertura del punto nascita a Pesaro avvenuta il 5 Dicembre scorso.

Anche il consigliere regionale Nicola Baiocchi con una mozione aveva sollecitato di ripristinare le prestazioni ordinarie dell’Unità Operativa di Pediatria, di Ostetricia e Ginecologia, di Neuropsichiatria Infantile e di Fisiopatologia della Riproduzione dell’Ospedale San Salvatore che oltre ad essere state oggetto di importanti investimenti negli ultimi anni vantano personale d’eccellenza altamente qualificato. La riapertura del punto nascita a Pesaro - prosegue Mattioli - era prevista da una delibera regionale, con caratteristiche di qualità e personale medico e infermieristico pubblico.

Un'ulteriore ragione per il mantenimento a Pesaro del reparto materno infantile sta nel fatto che la nostra città è il punto più Nord delle Marche e ciò rappresenta, offrendo tutta la qualità necessaria, un argine anche alla ormai crescente mobilità passiva verso Rimini».

E gli operatori sanitari che lavorano sui due presidi, lamentano grandi difficoltà per lo spostamento lavorativo tra Fano e Pesaro ed esprimono forti dubbi su un nuovo eventuale trasferimento al Santa Croce; la struttura fanese necessita di lavori di riqualificazione, ha pochi posti letto e spazi molto ridotti, non è dotata di un reparto di chirurgia per eventuali emergenze e non riuscirebbe ad ospitare i bambini e gli adolescenti operati che sarebbero inevitabilmente ospitati nei reparti ordinari e non in quelli dedicati alle loro esigenze.

Inoltre, la struttura pesarese appena riaperta ha spazi altamente idonei per ospitare anche tutto il reparto fanese, le stanze sono dotate di monitoraggi specifici ed è stata investita una notevole somma di denaro pubblico per investimenti sulle apparecchiature tecnologiche.

«Contattata dalla portavoce del gruppo di 600 mamme - conclude Mattioli - che a Dicembre, dopo quasi 3 anni avevano tirato finalmente un sospiro di sollievo in seguito alla riapertura del punto nascite di Pesaro, mi ha riferito dei drammi allora vissuti con casi di bambini che per cadute accidentali si erano dovuti recare a Fano con i propri mezzi, per gli accertamenti diagnostici riportati a Pesaro in autoambulanza, per la diagnosi di nuovo a Fano ed infine per interventi chirurgici ritrasferiti a Pesaro. Un fulmine a ciel sereno insomma, soprattutto perché non si tratta solo di reparti che interessano le donne e le mamme, ma i nostri bambini che sono i più bisognosi di aiuto immediato in quanto più delicati e fragili. Da donne a mamme comprendiamo lo stato d’ansia ed apprensione della maternità e del post-parto per la cura dei propri figli».

Ricordiamo che Pesaro oltre ad essere capoluogo di provincia, è la seconda città delle Marche e accoglie 150mila pazienti.

Non è accettabile veder venir meno questa importante prerogativa della città che ancora una volta andrebbe a subire un ingiusto depauperamento sanitario territoriale, da questa giunta che si dimostrerebbe, ancora una volta anti-Pesaro.

Scenderemo a manifestare sabato 26 Agosto alle ore 11 davanti all'ingresso del San Salvatore (piazzale Cinelli lato caserma) al fianco delle mamme per far sentire tutta la nostra disapprovazione di cittadini



   

da Anna Maria Mattioli
Presidente XII°commissione Donne Elette
Comune di Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2023 alle 14:09 sul giornale del 23 agosto 2023 - 5272 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, anna maria mattioli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eoCM





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode


.