Federcconsumatori: raddoppiati i prezzi dei prodotti essenziali

2' di lettura 16/06/2023 - Recentemente il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha annunciato il prossimo avvio del monitoraggio dei prezzi da parte del garante preposto. Un’operazione fondamentale e urgente, che, come abbiamo chiesto nell’ambito della Commissione di allerta rapida, deve essere il più possibile capillare (con rilevazioni almeno a livello provinciale) e tempestiva.

Dal monitoraggio realizzato dall’O.N.F. - Osservatorio Nazionale Federconsumatori sui prezzi di un paniere di 30 prodotti fondamentali è emerso, infatti, che a fronte di un tasso di inflazione del 7,6% a maggio, i prezzi dei prodotti essenziali sono aumentati mediamente del doppio, cioè del 14% (prendendo a riferimento i prezzi applicati a giugno 2022 e quelli di giugno 2023).

A crescere maggiormente sono stati i costi di pane e pane in cassetta (rispettivamente 32% e 33%), pasta (39%), riso (33%), zucchero (23%), pomodori pachino (25%), cono gelato surgelato (22%) e fettine di formaggio fuso (25%).

Aumenti allarmanti e non del tutto giustificati, dal momento che i prezzi sono confrontati con quelli di giugno 2022, quando già si erano verificati pesanti aumenti soprattutto in relazione ai costi di pane e pasta (+16% il primo e +34% la seconda rispetto a ottobre 2021).

Non dimentichiamo che questi rincari non pesano per tutti in maniera uguale: infatti, incidono in maniera più pesante sui redditi bassi, decurtandone il potere di acquisto già fortemente eroso dalla crisi.

Ecco perché, per evitare ripercussioni sempre più pesanti sull’intero sistema economico, dettate da un calo della domanda, abbiamo chiesta un cambio di rotta importante e deciso, che operi principalmente in due direzioni:

Incrementando il potere di acquisto delle famiglie, specialmente quelle a reddito fisso, con una detassazione dei salari e il rendendo strutturale il taglio del cuneo fiscale;

Aumentando la tassazione sugli extraprofitti delle aziende (di energia e non solo), che hanno ricavato margini enormi negli ultimi anni e che in molti casi continuano a mantenere prezzi eccessivamente alti per pura avidità, indirizzando tali fondi a sostegno delle famiglie.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram? 
Per WhatsApp vai su https://whatsapp.com/channel/0029VaE9I7zHbFVAsvutVI2Z e clicca su "iscriviti" 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"


Per segnalazioni invia il tuo messaggio su WhatsApp al 371.6438362 oppure via mail a pesaro@vivere.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2023 alle 11:03 sul giornale del 17 giugno 2023 - 1346 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, cgil pesaro, cgil pesaro e urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/edEP





logoEV
qrcode


.