Vis Pesaro: "Contestazioni lecite purché non si superi la soglia della legalità"

vis pesaro contestazioni 1' di lettura 17/03/2023 - La Vis Pesaro 1898, alla luce dei fatti successi nel dopo partita di martedì scorso, condanna gli episodi di violenza che hanno portato un serio danno alla società sia a livello economico che di immagine, con l’ennesima pesante sanzione, siamo tra le società più multate della serie C.

Non si rende giustizia neppure all’immagine di Pesaro, già città dello Sport, con questi fatti di cronaca. Un giocatore della squadra ospite è stato colpito con un oggetto, questo è intollerabile e auspichiamo che i responsabili vengano presto individuati e che la giustizia faccia il proprio corso. Le critiche e la contestazione sono leciti purché non si superi la soglia della legalità.

Queste manifestazioni, di una piccola parte di tifosi, non aiutano certo il risultato sportivo, anzi esattamente il contrario. Di contro sono stati d’esempio quegli sportivi che fino all’ultimo istante di gara hanno incoraggiato la squadra con un tifo positivo, sostenendo e incitando. Ci auguriamo che questi esempi di sostegno alla squadra siano sempre più numerosi e finiscano con il prevalere sui pochi facinorosi teppisti che danneggiano l'immagine di tutta la città e di una società centenaria.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie). 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2023 alle 10:08 sul giornale del 18 marzo 2023 - 1208 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pesaro, vis pesaro, vis pesaro 1898, sport pesaro, calcio pesaro, stadio benelli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dXYz





logoEV
logoEV
qrcode


.