Novecento in musica. Le ‘esplorazioni sonore’ del Conservatorio Rossini tra elettronica e percussioni

2' di lettura 11/03/2023 - Due nuovi appuntamenti musicali con il Conservatorio Rossini nella Sala Adele Bei della Provincia di Pesaro e Urbino: martedì 14 marzo (ore 18) la Scuola di Musica elettronica proporrà Mimesis; giovedì 16 marzo (ore 18.30) gli studenti della Scuola di Percussioni saranno i protagonisti del terzo concerto in cartellone per il ciclo dei Concerti del Conservatorio.

Con Mimesis la Scuola di Musica elettronica esplorerà il rapporto tra il suono concreto e il suono di sintesi così come si è configurato nell’arco degli ultimi sessant’anni. Il repertorio in programma illustrerà il concetto di mimesis, dall’imitazione della voce umana allo scorrere dell’acqua, mostrando come due visioni apparentemente lontane di produzione del suono – suono concreto e suono di sintesi – presentino punti di convergenza. Si spazierà da due ‘classici’ come Phoné (1981) di John Chowning, basato su suoni di sintesi ad imitazione di voci umane in cui il compositore «agisce come una sorta di mago, manipolando la ricezione dell’ascoltatore», e Riverrun (1986) di Barry Truax, in cui la sintesi in tempo reale è percepita come il suono di un fiume, alla prima composizione di musica elettronica di György Ligeti Glissandi (1957), incentrata sull’idea di flusso in continua vibrazione, fino alla più recente creazione di Paolo Marzocchi – In in in – compositore classe 1971 formatosi nel Conservatorio Rossini. Sempre sul Novecento sarà imperniato il concerto degli studenti della Scuola di Percussioni. Adriano Bonelli, Lorenzo Borione, Michele Curreli, Carlo Renzi e Giosué Scarponi offriranno una panoramica sulla varietà degli strumenti a percussioni e sulle loro possibili interazioni nelle forme proposte da Steve Reich, Emmanuel Séjourné, Nebojša Jovan Živković, David Skidmore, Roberto Vizcaino, Alice Gomez, John Cage. Il concerto, che si apre con uno dei brani tra i più noti di Steve Reich – Music for pieces of wood –, si chiuderà con Third Construction di Cage sotto la direzione di Leonardo Ramadori, docente di percussioni del Conservatorio Rossini. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti. Per ulteriori informazioni: www.conservatoriorossini.it


   

da Conservatorio Statale di Musica "G. Rossini"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2023 alle 11:39 sul giornale del 12 marzo 2023 - 632 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, pesaro, rossini, conservatorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dWXo





logoEV
logoEV
qrcode


.