Come proteggere la privacy quando si acquista da un computer condiviso?

privacy 4' di lettura 15/12/2022 - L'industria dell'e-commerce ha cambiato il concetto di shopping tradizionale. Persino attori e attrici famosi acquistano capi di abbigliamento firmati e unici nei negozi online. Ma lo shopping non è limitato solo all'industria della moda: anche i tradizionali articoli per la casa e i prodotti tecnologici sono disponibili sul mercato online. A dire il vero, le possibilità sono infinite quando si fa shopping online. 

Le persone spesso preferiscono lo shopping online perché è più comodo che trovarsi in un negozio affollato di sabato sera. Possono cercare tra migliaia di prodotti e trovare le offerte migliori. Ma nella vita reale le cose non funzionano così. Gli hacker cercano continuamente di accedere ai vostri dati sensibili. E quando si fanno acquisti online tramite computer condivisi, ci si espone maggiormente alla community degli hacker.

In questo articolo scopriremo come utilizzare i motori di ricerca più sicuri come per cercare centinaia di prodotti tramite computer condivisi.

Utilizzare un motore di ricerca privato

È necessario utilizzare motori di ricerca privati quando si naviga su altri siti web o si cercano prodotti rilevanti nel mercato online. I motori di ricerca privati non conservano mai l'impronta digitale degli utenti. Offrono un gateway sicuro per gli utenti, in modo che nessun dato inserito dall'utente venga memorizzato. Inoltre, non utilizzano mai i cookie per accedere alle informazioni sensibili degli utenti e migliorare la loro esperienza.

L'algoritmo dei risultati di ricerca privati spesso funziona in modo più efficiente e offre dati di ricerca pertinenti quando si tratta di fare acquisti online. Inoltre, se si naviga in Internet su un computer condiviso senza utilizzare la ricerca privata, è molto probabile che non si riesca a utilizzare la VPN poiché non si dispone dei privilegi di amministrazione. Per questo motivo si consiglia di utilizzare un buon motore di ricerca privato, che viene fornito con connessioni VPN gratuite, in modo da modificare anche il proprio IP e apparire come se ci si trovasse in un altro luogo. Tuttavia, utilizzare un motore di ricerca privato potrebbe non essere sufficiente. Ecco altri consigli.

Fornire solo le informazioni obbligatorie

Quando fate acquisti online tramite un computer condiviso, potreste proteggere la vostra identità utilizzando motori di ricerca sicuri. Ma questo non è sufficiente per completare le transazioni nei siti di e-commerce. È necessario fornire informazioni rilevanti per completare le transazioni. In questi casi, fornite solo le informazioni obbligatorie in modo da non essere completamente esposti agli hacker.

Una volta completato il checkout, è necessario cancellare tutte le informazioni dal browser. Assicuratevi di non tenere mai il browser aperto prima di lasciare i computer condivisi. Le vostre azioni dicono molto della vostra personalità. Cercate quindi di completare le transazioni con informazioni minime.

Utilizzare la scheda in incognito

Anche se i motori di ricerca sicuri proteggono la vostra identità in modo molto intelligente, dovete concentrarvi su altre opzioni per rafforzare la vostra sicurezza quando utilizzate il computer condiviso per acquisti personali. Ad esempio, è possibile utilizzare la scheda in incognito offerta da Google chrome. Le schede in incognito non tracciano le azioni dell'utente tramite i cookie.

Soprattutto, cancellano automaticamente informazioni vitali come i dati della carta di credito, i dettagli del conto bancario e gli indirizzi degli utenti non appena il browser viene chiuso. Ma questo non significa che si debba iniziare ad acquistare prodotti da portali web poco sicuri. Fate attenzione ai siti di phishing, poiché i dati vitali ricevuti dai server possono essere utilizzati dagli hacker.

Utilizzate solo i siti protetti

È necessario utilizzare i siti protetti quando si fanno acquisti su computer condivisi. Se non fate acquisti su siti protetti, le funzioni di ricerca offerta da un motore di ricerca privato non servirà a nulla. È come fare acquisti tramite siti di phishing. La prima cosa da considerare è la sezione HTTPS. Se i siti web non dispongono del certificato SSL, non c'è motivo di ordinare un prodotto. L'SSL aggiunge un ulteriore livello di sicurezza alle transazioni, poiché i dati vengono crittografati dal server.

A meno che il sito web non sia completamente protetto, non dovreste mai fare acquisti online tramite computer condivisi. E non utilizzate mai una carta di credito completamente carica, perché potrebbe comportare pesanti perdite finanziarie in caso di grave violazione dei dati. Pensate alla sicurezza prima di completare un acquisto su computer condivisi.






Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2022 alle 20:09 sul giornale del 07 dicembre 2022 - 68 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, privacy, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dILo


logoEV
logoEV
qrcode


.