Parco Miralfiore restituito ai cittadini, Udc: "E' solo grazie alle nostre forze di polizia"

parco miralfiore 2' di lettura 13/11/2022 - L’intervento del delegato UDC al Comparto sicurezza Stefano Pollegioni sull’operazione Cento Fiori a Pesaro.

L’espressione di riconoscenza nei confronti delle nostre Forze di Polizia per il risultato dell’operazione denominata “ Cento Fiori” che ha interessato il Parco Miralfiore di Pesaro è il minimo che si possa fare. Un Grazie dovuto perché nonostante le tante difficoltà, mai nascoste, di organico essi garantiscono con tanti sacrifici la nostra sicurezza e questa operazione antidroga che ha portato al fermo e all’arresto di 13 spacciatori di morte, immigrati di nazionalità Nigeriana ne è la testimonianza.

Una attività di spaccio con guadagni importanti che gli spacciatori inviavano poi a casa loro in Nigeria. Tutto alla luce del sole.

Sono meravigliato dall’esultanza del Sindaco di Pesaro e dei suoi amministratori, sembrano addirittura arrogarsi l’esito dell’operazione. Eppure non è una bella cartolina per la seconda città delle Marche.

Il primo cittadino pesarese , esponente di rilievo del PD, dichiara che grazie a questa operazione “oggi la città è più forte” dimenticando che questo è il risultato di una immigrazione incontrollata mal gestita e ben protetta dalla sinistra, PD compreso, che ad oggi non ha volutamente fatto nulla per avere delle regole come non ha fatto nulla per intervenire energicamente sul degrado del Parco Miralfiore da anni interessato dalla cronaca.

E’ evidente che Il tempo è cambiato e il nuovo Governo, di centro destra, sta pian piano ripristinando le regole. Per questo le Forze dell’Ordine, di ogni ordine e grado, iniziano di nuovo a percepire accanto a loro la presenza dello Stato e i risultati iniziano a vedersi.

Tutto questo immagino che fa molto male, in questo caso, al Sindaco in prima persona e all’Assessore preposto costretti a dover eseguire l’ordine prefetizio, del tavolo per l’ordine e la sicurezza pubblica. Infatti non hanno solo dovuto pulire il parco sotto l’aspetto del verde pubblico ma hanno dovuto , sicuramente mal volentieri, tagliare quelle piante e quei rami le cui radici provengono da una sinistra che nel tempo ha fatto crescere cespugli dove nascondere le loro visioni liberiste e senza regole.

Questo per dire che il parco Miralfiore è terra di delinquenti e luogo di spaccio da diversi anni, tolto al benessere dei cittadini pesaresi, quindi se avessero voluto l’avrebbero potuto pulire, in ogni senso, già da tempo per cui farebbero bene a battersi il petto anziché esultare.

Da Delegato UDC per il Comparto Sicurezza ringrazio i nostri uomini e donne in divisa e mi rivolgo al Governo perché faccia presto a rivedere e rendere fattivi i provvedimenti previsti per l’espulsione e ad assicurare la certezza della pena. Diversamente andrebbe in fumo lo sforzo anche di questa importante operazione di Polizia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2022 alle 11:33 sul giornale del 14 novembre 2022 - 2556 letture

In questo articolo si parla di attualità, udc, pesaro, parco miralfiore, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dClJ





logoEV
logoEV
qrcode