Brazilian jiu jitsu: medaglia d'oro per la Fight Fit - De La Riva

2' di lettura 22/10/2022 - Uno splendido oro e non solo per gli atleti di brazilian jiu jitsu della palestra Fight Fit - De La Riva di Pesaro, che nella giornata di sabato 8 ottobre hanno partecipato, assieme a centinaia di altri atleti provenienti da tutta Europa, alla prestigiosa gara internazionale AJP Rome Tour, organizzata dalla Abu Dhabi Jiu Jitsu Pro presso il Palapellicone di Roma.

La gara, strutturata lungo l'intera giornata, prevedeva tornei sia nella variante di brazilian jiu jitsu classica, ovvero con kimono (Gi), che in quella senza kimono, ossia con maglietta e pantaloncini (no Gi).

Per l'occasione è salito sul tatami di gara nella categoria no Gi cinture blu -94 kg Vadym Dobrovolskyy, che si è arreso ai punti contro Fabio Parisi, ex atleta professionista di lotta greco romana - classificatosi al quinto posto alla coppa del mondo di Belgrado 2020 - e da poco tempo passato al Brazilian jiu jitsu. La sconfitta è comunque valsa la medaglia d'argento di categoria.

Mattatore della giornata è tuttavia risultato Giammarco Romagna, che ha combattuto nella divisione cinture bianche -62 kg, sia con kimono che senza kimono. Nel torneo con kimono svoltosi nel corso della mattinata l'atleta della De La Riva Pesaro ha dapprima affrontato in semifinale un avversario proveniente da Malta con il quale ha ingaggiato un'equilibratissima battaglia che lo ha portato a prevalere di misura ai punti in una rimonta che si è concretizzata negli istanti finali del combattimento, permettendogli l'accesso alla finale di categoria. In questo scontro, anche per via della stanchezza accumulata nel duro scontro precedente, Romagna ha visto prevalere ai punti il suo avversario, dovendosi accontentare di una comunque prestigiosa medaglia d'argento.

Il trionfo più importante è arrivato però nel pomeriggio, dove Romagna ha affrontato, nella finalissima del torneo senza kimono, il medesimo avversario con cui aveva vinto di misura nella competizione con kimono della mattina.

Nonostante l'equilibrio tra i contendenti visto durante lo scontro precedente e la tensione dovuta alla medaglia d'oro in palio, Romagna non si è fatto intimorire, e, dopo aver preso le misure all'avversario, ha posto termine all'incontro dopo soli 54 secondi, costringendo il suo rivale alla resa tramite uno strangolamento a ghigliottina chiuso da posizione eretta, laureandosi così campione di categoria in maniera netta e perentoria.

Una vittoria che, oltre a dare lustro alle prestazioni agonistiche della scuola De La Riva, e, più in generale, dello sport pesarese, è il degno coronamento di un percorso portato avanti con dedizione e sacrificio da parte dell'atleta pesarese guidato dal maestro Bruno Guerra, la cui scuola è già proiettata verso nuove competizioni da qui alla fine dell'anno, con l'intento di aggiungere ulteriori vittorie al proprio medagliere.






Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2022 alle 10:47 sul giornale del 23 ottobre 2022 - 608 letture

In questo articolo si parla di pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dxJR





logoEV
logoEV
qrcode


.