Festa del Fungo: torna l’evento dedicato al principe dei boschi

6' di lettura 20/09/2022 - Torna il tradizionale appuntamento con la Festa del Fungo di San Sisto dedicata agli amanti della micologia e dei prodotti tipici locali, che si svolgerà nella cittadina del Montefeltro nei weekend del 24/25 settembre e 1/2 ottobre.

L’iniziativa, giunta alla 53° edizione, dopo due anni di stop dovuti all’emergenza sanitaria riapre i battenti con un ricco programma di eventi, convegni, concorsi, momenti di spettacolo e di approfondimento, visite guidate, escursioni, degustazioni e stand gastronomici. A partire dal suo appuntamento clou quello con la Mostra Micologica Regionale che sarà inaugurata alla presenza delle autorità domenica 2 ottobre alle 11.

Si comincia sabato 24 settembre con l’apertura degli stand gastronomici e delle cantine (dalle 18.00 e poi nei giorni di festa a partire dalle 11.30) e il mercato del fungo e dei prodotti tipici locali dove sarà possibile acquistare direttamente dai produttori (tutti i sabati e le domeniche fino al 2 ottobre dalle 9.00 alle 12.00). Chi ama la vita in mezzo alla natura e vuole scoprire le bellezze del nostro entroterra, potrà partecipare alle escursioni guidate attraverso i bellissimi calanchi rossi fino alla panoramica Torre del Peschio (domenica 25 settembre) o nella cerreta del Sasso Simone (domenica 2 ottobre) dove si potrà conoscere da vicino il mondo dei funghi attraverso le spiegazioni approfondite di un esperto ed il suo cane (informazioni e prenotazioni Chiocciola – La casa del nomade cell. 328.7268745).

Non mancherà il convegno dedicato al tema ‘Ecosistemi ed agricoltura. Le opportunità per una valorizzazione dei prodotti e dei territori’ in programma sabato 1 ottobre (sala Cisam ore 10.00 ingresso libero) con la partecipazione di esperti, studiosi, produttori e autorità. Sono previsti gli interventi di Fabio Musso (Università degli Studi di Urbino Carlo Bo), Lorenzo Moretti (Agenzia per l’innovazione nel settore agroalimentare e della pesca Marche Agricoltura Pesca) e Otello Renzi (enogastronomo e sommelier). Saluti e coordinamento dell’incontro saranno affidati al presidente del Parco Sasso Simone e Simoncello Lino Gobbi. A chiusura del lavori è previsto l’intervento dell’assessore regionale alle Politiche per la Montagna e le Aree Interne Francesco Baldelli. Si rinnova anche l’appuntamento con il concorso ‘Miglior raccoglitore di funghi’ (premiazione domenica 2 ottobre alle 17.00) e la collaborazione con l’associazione UrbinoInAcquerello che realizzerà, per tutta la durata della festa laboratori di acquerello per grandi e piccini.

Non mancheranno, infine gli appuntamenti con lo spettacolo e l’intrattenimento per grandi e bambini con esibizioni di comici, dj e musica dal vivo con le migliori orchestre.

“Siamo felici di riaprire le porte della Mostra Micologica dopo due anni di assenza forzata dovuta alla pandemia –spiega Risiero Severi presidente della Mostra Micologica- e ripartiamo con l’entusiasmo e la partecipazione di tutto il paese, come sempre interamente coinvolto nell’organizzazione della festa: dai giovani agli anziani, alle nostre donne che fanno il lavoro più complesso e faticoso. Si tratta di un appuntamento al quale teniamo e che ci è molto mancato, perché rappresenta non soltanto un’occasione di promozione e di valorizzazione del territorio, ma anche un momento importante di socialità e di condivisione per tutti noi”.

“La Festa del Fungo è il simbolo del ritorno alla normalità anche per il nostro entroterra -aggiunge Alessandro Ligurgo direttore Confesercenti di Pesaro e Urbino- durante la pandemia particolarmente colpito dall’isolamento. Si torna a frequentare e ad apprezzare un territorio che offre tantissimo in termini di risorse ambientali, enogastronomiche, culturali, tutti valori aggiunti della nostra offerta turistica. Quello tra costa ed entroterra è un legame nel quale Confesercenti crede da sempre e che quest’anno la festa concretizza anche nei menù dei ristoranti: cucina di mare e di terra che si sposano alla perfezione e, insieme, riescono a valorizzarsi al meglio”

EVENTI SPECIALI NEI RISTORANTI

Tre gli eventi speciali di questa edizione dedicati alla promozione della ristorazione locale e realizzati in collaborazione con la Federazione dei Ristoratori di Pesaro e Urbino aderente a Confesercenti.

Giovedì 29 settembre al ristorante Taverna del Pescatore di Casteldimezzo appuntamento con la cena “Mare e Monti vintage” che celebra l’abbinamento tra piatti di mare e di terra. Il ricco menù, dall’antipasto al dolce, sarà accompagnato dai vini delle cantine Guerrieri e Ortolani: insalata di pesce con funghi di bosco e tonno tonnato con insalata russa, crema di sedano rapa, gamberi e calamari, fungo croccante, gnocchi con cannolicchi e funghi e cefalo al forno in porchetta con funghi di bosco. Per chiudere il ‘tiramisù’ di Marcella (costo del menù tutto compreso 40 euro - prenotazione obbligatoria tel. 0721.208116)

Venerdì 7 ottobre il secondo evento sarà al ristorante Da Emilio di San Sisto che propone una cena dedicata ai grandi vini marchigiani e alla cucina locale. Il menù prevede una minestrina di San Sisto, crostini e salumi, tortelloni ai funghi e erbe di campo, una scelta di pizze speciali il tutto seguito da un dolce della casa. Vini in abbinamento: Tenuta Carlini (Parco naturale del Monte San Bartolo- Pesaro). In omaggio il libro ‘Culture di Vigna’ (Plan – Gruppo Editoriale ELI). Il costo della serata è di 13 euro tutto compreso (prenotazioni al numero 0722.740223).

L’ultima serata speciale, ugualmente dedicata all’abbinamento tra cucina della costa e dell’entroterra, sarà mercoledì 12 ottobre al ristorante La Vigna di Montecalvo in Foglia. Ricco il menù: gamberetti in salsa rosa, zuppa di legumi di San Sisto, piada con sardoncini, rucola e pomodorini, prosciutto del Montefeltro avvolto in grissino casereccio, tagliolini Mare e Monti con vongole, gamberetti e funghi di bosco, coniglio in porchetta con finocchietto selvatico e funghi, spinaci e patate come contorno. Si chiude con la mela cotta al forno, salsa al vino rosso, crema della nonna con scaglie di cioccolato fondente e tozzetti. In abbinamento i vini della cantina Tenuta Carlini (Parco naturale del Monte San Bartolo- Pesaro). Costo del menù 30 euro tutto compreso (prenotazione obbligatoria cell. 389.5819451).

Tutte le degustazioni saranno guidate dall’enogastronomo e sommelier Otello Renzi che ha curato la scelta delle preparazioni. Le serate ‘Mare e Monti’ prevedono anche un concorso per il miglior abbigliamento anni ‘60 con premio ‘degustazione gratuita’ per l’oggetto più originale ispirato all’epoca. “Si tratta di appuntamenti che puntano alla valorizzazione dei prodotti del territorio –spiega Otello Renzi- attraverso una ricerca attenta delle preparazioni in menù e dei vini in abbinamento. In quest’ottica, va anche la rivisitazione di un abbinamento particolare che già proponevo anni fa, ma che ancora stupisce e attira ed è da considerarsi pertanto molto attuale: quello tra fungo e pesce e, in generale, tra ingredienti di terra e di mare”.

La Festa del Fungo è promossa dal Comitato Promotore della Mostra Micologica Regionale di San Sisto, Consiglio Regionale Marche, Confesercenti, Federazione dei Ristoratori, Comune di Piandimeleto, Università degli Studi di Urbino, Provincia di Pesaro e Urbino, Parco Sasso Simone e Simoncello e Compagnia del Montefeltro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2022 alle 15:48 sul giornale del 21 settembre 2022 - 2112 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, confesercenti, pesaro, confesercenti pesaro urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqX9





logoEV
logoEV