Emergenza energia: cosa possono fare le aziende per non rimanere impreparate?

1' di lettura 05/09/2022 - In questo periodo di grande difficoltà per l’economia italiana e non solo, Confapi Pesaro Urbino vuole ribadire la sua vicinanza alle imprese. Particolarmente rilevanti i problemi legati alla crisi energetica che comportano gravissime conseguenze sia per i cittadini che per le imprese.

Confapi Pesaro Urbino in collaborazione con Gruppo Energia dell’ing Giacomo Quaresima, ritenendo che le aziende debbano essere supportate da professionisti di lunga esperienza nel settore energetico, suggerisce l’opportunità di intraprendere le seguenti azioni mirate alla riduzione dei costi dell’energia:

  • ottenere i crediti di imposta energia e gas in base alla normativa vigente di settore
  • dotarsi di un impianto fotovoltaico da installare sulla copertura dell’edificio
  • contrattare al meglio le condizioni di fornitura di energia e gas
  • dotarsi di un monitoraggio continuo dei flussi e dei costi dell’energia, comprensivo di un sistema di controllo di gestione giornaliero dei costi energetici reali, che consenta all’azienda d’ora in avanti di conoscere in tempo reale il costo sostenuto per l’energia e la previsione di spesa per il mese corrente
  • ottenere la defiscalizzazione per i settori produttivi che ne possono beneficiare

Confapi Pesaro Urbino è vicina alle imprese per intraprendere e sviluppare tutte queste opportunità, i nostri uffici sono a disposizione per assistervi in tutte le procedure burocratiche necessarie e per valutare insieme le migliori strategie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2022 alle 10:41 sul giornale del 06 settembre 2022 - 506 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, confapi, Confapi Pesaro Urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dn4I





logoEV
logoEV
logoEV