Guida alla scelta della grow box

4' di lettura 13/07/2022 - Fra i vari elementi che contribuiscono al successo di una coltivazione indoor c’è di sicuro la grow box. Questa può essere descritta come una serra di piccole dimensioni grazie a cui è possibile riprodurre il naturale habitat delle piante e avere a disposizione risultati ottimali nel giro di breve tempo.

La grow box è molto importante perché consente di tenere monitorate tutte le fasi della crescita di una pianta, a partire dalla germinazione fino al momento della fioritura.

Che cosa si può coltivare in una grow box

All’interno di una grow box è possibile coltivare qualsiasi tipo di varietà di cannabis. Di conseguenza, si tratta di un dispositivo ideale anche per chi non ha molta esperienza in questo settore, a condizione che venga usato in maniera consapevole. Ma quali sono gli aspetti che è necessario prendere in considerazione per la scelta di una grow box? Prima di tutto è necessario tenere conto delle dimensioni. Nel caso in cui lo spazio disponibile sia poco, conviene scegliere una grow box – per così dire – minimale, che presuppone una limitata estensione della serra. Tuttavia, qualora vi sia l’opportunità di lasciare più spazio alla serra, ecco che ci si può concedere un assetto dimensionale maggiore.

Le caratteristiche di una grow box

Ci sono, comunque, anche altri fattori che possono determinare la scelta di acquisto della grow box: per esempio la stabilità della struttura che si ha intenzione di comprare e il suo rivestimento. Senza trascurare il fatto che il budget disponibile rappresenta in ogni caso un vincolo decisivo. Per chi è neofita, una grow box non troppo accessoriata e il più possibile semplice va più che bene. Ciò non vuol dire dover risparmiare a tutti i costi, anche perché percorrendo questa strada il pericolo è quello di puntare su un modello di cui non si ha davvero bisogno. Occorre, al contrario, trovare il rapporto qualità prezzo più equilibrato possibile.

Le dimensioni

Non ha senso nemmeno scegliere una grow box troppo piccola. Anche nel caso in cui si abbia in mente di coltivare al massimo un paio di piantine di cannabis, è auspicabile ricorrere a una grow box con una superficie non inferiore a 1 metro quadro e alta almeno 1 metro e mezzo. Ancora, la grow box deve essere solida e dotata di uno scheletro robusto, anche perché alla struttura di base possono essere aggiunti accessori piuttosto pesanti. Una particolare attenzione deve essere riservata anche al rivestimento: è consigliabile l’impiego del mylar, vale a dire una pellicola di poliestere tanto resistente quanto flessibile. Qualora non si sia disposti a spendere troppo, invece, va bene della carta argentata, ma sarà opportuno tener presente che la resa sarà inferiore.

Dove comprare una grow box

Per l’acquisto di una grow box, il miglior negozio online che si possa prendere in considerazione è quello di Growshopitalia.com, gestito da uno staff attento, competente ma soprattutto appassionato. È davvero ricco il catalogo di prodotti a disposizione in questo e-commerce: trovare la grow box dei propri sogni sarà semplice come bere un bicchier d’acqua.

Acquistare una grow box è conveniente?

È legittimo chiedersi se valga la pena acquistare una grow box o se, invece, non sia meglio orientarsi verso soluzioni differenti, che fanno risparmiare di più ma consentono comunque di coltivare la cannabis in modo soddisfacente. In realtà, la grow box è un accessorio che offre numerosi e significativi vantaggi non solo per chi sceglie la coltivazione in vaso indoor, ma anche per sistemi di altro tipo, come la coltivazione aeroponica e quella idroponica. Ecco perché scegliere una grow box è sempre vantaggioso, a maggior ragione nel caso in cui essa sia integrata da un kit completo che garantisce il successo della coltivazione fornendo tutto ciò di cui si può aver bisogno per produrre cannabis leggera. Deve essere chiaro, comunque, che le grow box sono adatte anche alle esigenze dei professionisti, che hanno la possibilità di personalizzarle come ritengono più opportuno, a seconda delle proprie necessità. In una grow box sono presenti le lampade e i riflettori, innestati a carrucole che li tengono in sospensione, insieme con un ventilatore che favorisce l’ingresso di anidride carbonica e un aspiratore che estrae l’aria per favorirne il ricircolo.






Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2022 alle 10:13 sul giornale del 13 luglio 2022 - 142 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dfbO


logoEV
logoEV
qrcode


.