Al via lunedì "Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”: nella provincia di Pesaro Urbino aderiscono 24 Comuni

Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune 3' di lettura 02/07/2022 - Pronto ai nastri di partenza il progetto estivo di cittadinanza attiva giovanile “Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”, alla terza edizione.

Le attività partiranno lunedì 4 luglio, andranno avanti fino al 5 agosto e coinvolgeranno ben 24 Comuni nella provincia di Pesaro Urbino (61 i Comuni aderenti in tutta la regione Marche). Proprio la provincia pesarese è stata quella che ha raccolto il maggior numero di adesioni, seguita da Ancona, Macerata, Ascoli e Fermo.

Le attività, rivolte a ragazzi e ragazze dai 16 ai 21 anni, si svolgeranno per una settimana o più a scelta (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30). I partecipanti si adopereranno per riqualificare e rendere migliori i luoghi dove vivono ma anche per conoscere nuove persone e stringere amicizie.

Con loro anche i tutor, giovani dai 22 ai 35 anni, che coordineranno settimanalmente le squadre di partecipanti.

Le attività proposte andranno da azioni di decoro urbano e pulizia di vie e piazze, a piccoli lavori di cura del verde, alla manutenzione dei parchi e delle aree giochi, dalla tinteggiatura di panchine, staccionate e aule di scuole alla realizzazione di murales decorativi e altro.

Ogni gruppo di giovani sarà seguito in tutte le operazioni dai tutor e da volontari "maestri d’arte", chiamati handyman, per trasmettere competenze tecniche e artigianali.

A ciascun partecipante viene consegnato a riconoscimento dell’impegno profuso un ‘buono fatica’ settimanale del valore di 50 euro (100 euro per i tutor) che potrà essere speso in abbigliamento, libri, cartoleria, materiale informatico e articoli per il tempo libero. Il progetto coinvolge sempre più i piccoli Comuni, compresi quelli situati nell'entroterra e nelle zone del cratere sismico, ai quali è stata posta particolare attenzione.

«Un progetto lodevole – ha evidenziato il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini – che rappresenta un valore aggiunto per il territorio in termini di civismo, contribuendo a promuovere la cultura del volontariato. L’iniziativa si è ampliata negli anni, registrando una risposta più che positiva dai Comuni della provincia e dai ragazzi coinvolti. Ringraziamo il Csv Marche Ets che ha trasmesso con costanza un messaggio significativo verso le nuove generazioni, premiando l’impegno di ogni giovane. Alimentando in questo modo, attraverso il valore della crescita personale, il senso civico dell’intera comunità».

"Il progetto nella nostra provincia ha avuto grande successo perché ha fatto scoprire ai ragazzi il valore della fatica - ha sottolineato Tomas Nobili, presidente Csv Pesaro- e li ha resi consapevoli che devono essere i primi a volere le loro città belle e pulite. Sono stati anche tanti i cittadini che guardando i ragazzi al “lavoro” li hanno ringraziati e hanno ringraziato il CSV Marche per aver portato il progetto anche nel nostro territorio. Una vittoria insomma che va condivisa con tutti!. Voglio ringraziare tutti i ragazzi, i tutor e le realtà di volontariato della nostra provincia per l’impegno che sono pronti a mettere nell’avventura di questa terza edizione. Buona fatica a tutti!"

I Comuni nella provincia di Pesaro Urbino che hanno aderito all'edizione 2022 di "Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune"

Vallefoglia, Urbino, Urbania, Tavullia, Fossombrone, Sant'Angelo in Vado, Piobbico, Pesaro, Peglio, Montecalvo in Foglia, Montegrimano, Mercatello sul Metauro, Gradara, Frontone, Colli al Metauro, San Lorenzo in Campo, San Costanzo, Pergola, Terre Roveresche, Monte Porzio, Mondolfo, Mondavio, Fratterosa, Fano






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2022 alle 19:21 sul giornale del 03 luglio 2022 - 631 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi per il volotariato, csv marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dd8k