La richiesta del Prefetto al Comune di Pesaro: "Servono ulteriori controlli nei luoghi di maggiore aggregazione giovanile"

2' di lettura 17/06/2022 - Nella mattinata odierna il Prefetto Dr. Tommaso Ricciardi, ha convocato e presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nel corso dell’incontro, a cui hanno partecipato i Vertici Provinciali delle Forze di Polizia, il Comandante della Capitaneria di Porto, il Vice Comandante dei Vigili del Fuoco, il Dirigente della Sezione Polizia Stradale, il Comandante della Polizia Provinciale, l’Assessore alle Attività Economiche del Comune di Pesaro unitamente al Comandante della Polizia Municipale si è proceduto all’individuazione delle misure per il contrasto degli episodi di intemperanza nei luoghi del litorale e di ritrovo della cosiddetta movida. Il Prefetto ha ribadito che l’organizzazione di eventi e intrattenimenti dovranno avvenire nel rispetto delle norme di sicurezza, delle norme igienico sanitarie e di rispetto per l’ambiente.

Al riguardo verrà disposta l’intensificazione delle misure di vigilanza da parte delle Forze di Polizia statali e della Polizia locale, con particolare attenzione ai luoghi che presentato maggiori criticità durante il fine settimana. I gestori degli stabilimenti balneari dovranno farsi carico di far presidiare i propri locali da parte di “steward” regolarmente iscritti nelle liste prefettizie e munito di attestazione. Il numero di addetti dovrà essere calcolato in base alla capienza del luogo e nel rispetto delle norme. Dovrà essere previsto, inoltre, un maggiore presidio durante la realizzazione e lo svolgimento di eventi aperti al pubblico. Il servizio di Stewarding contribuirà anche ad impedire atti di vandalismo nelle vicinanze di stabilimenti, rivolto verso la proprietà privata e verso gli arredi pubblici.

Il Comune, sempre con finalità di deterrenza e di prevenzione, provvederà all’implementazione del sistema di videosorveglianza che consentirà di visualizzare in tempo reale le immagini delle strade e dei luoghi maggiormente frequentati dai giovani, con telecamere collegate, oltre che con la centrale operativa della Polizia Locale, anche con quelle della Questura e dell’Arma dei Carabinieri.

Il Prefetto ha inoltre rinnovato la necessità che il Comune adotti specifiche ordinanze volte a mitigare le criticità riscontrate nei luoghi di maggiore aggregazione giovanile, come il divieto di vendita di alcolici in vetro e di somministrazione di bevande alcoliche, soprattutto nei confronti di minori, oltre alla regolamentazione dell’utilizzo notturno della musica nei locali. A questo proposito, tutti gli stabilimenti che si trovano nelle immediate vicinanze ad abitazioni e hotel dovranno presentare obbligatoriamente la valutazione di impatto acustico redatta da tecnici abilitati ed in caso di violazioni delle norme sulle emissioni sonore verranno adottati provvedimenti di sospensione dell’attività di intrattenimento.

L'individuazione degli specifici servizi e la quantificazione delle unità di personale da impiegare saranno dettagliatamente concordate in un Tavolo tecnico, che si terrà in Questura, con i rappresentanti delle Forze di Polizia statali e della Polizia Locale di Pesaro.


Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie). 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2022 alle 16:00 sul giornale del 18 giugno 2022 - 980 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, movida pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbIi