Riparte "Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune": 22 i Comuni della nostra provincia

“Ci sto? Affare fatica” 4' di lettura 14/06/2022 - Al via l'edizione 2022 di "Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune" il progetto estivo di cittadinanza attiva giovanile finanziato dalla Regione Marche e coordinato da CSV Marche ETS (Centro servizi per il volontariato), alla terza edizione, presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa.

Ottima la risposta da parte dei Comuni: sono ben 61 quelli che hanno aderito all'edizione 2022 (le manifestazioni di interesse si sono chiuse sabato scorso), un numero sempre crescente anno dopo anno.

"Quest'anno – ha dichiarato l’assessore alle Politiche giovanili, Giorgia Latini - abbiamo raccolto l'adesione di ben 61 Comuni, segno che gli enti locali stanno capendo sempre più l'importanza di questa progettualità. I ragazzi diventano parte attiva, si responsabilizzano e comprendono il valore degli spazi comuni che appartengono a tutti. Un'iniziativa quella di "Ci Sto Affare Fatica Facciamo il Bene Comune" dal valore educativo che promuove il senso civico contribuendo a rendere più belli e fruibili gli spazi. E alla fine della settimana il buono fatica rappresenta un riconoscimento per l'impegno profuso. Inoltre grazie alla partecipazione di tutor e handyman adulti si crea un rapporto intergenerazionale virtuoso e nuove amicizie possono nascere durante questo percorso. Come Regione abbiamo improntato risorse anche per il prossimo triennio per la valenza e lo spessore del progetto coordinato da Csv Marche".

"In questo percorso virtuoso i ragazzi vengono seguiti e accompagnati da tutor e handyman - ha aggiunto il presidente Csv Marche Simone Bucchi- e si riscopre il valore del tempo estivo per abbellire e riqualificare spazi comuni che appartengono alla collettività. I giovani anno dopo anno sono sempre più coinvolti, questo progetto è per loro e l'esperienza di "Ci Sto Affare Fatica Facciamo il Bene Comune" diventa parte del bagaglio di vita. Le famiglie ci ringraziano perché la comunità si fa carico dell'impegno giovanile e i ragazzi riempiono il loro tempo di nuovo significato. Grazie alla Regione per il prezioso lavoro che sta portando avanti per i giovani marchigiani e per aver fin da subito creduto nel progetto".

Da venerdì 17 giugno sul sito www.cistoaffarefatica.it si apriranno anche le iscrizioni per i partecipanti. L’iniziativa vedrà impegnati i giovani marchigiani dai 16 ai 21 anni a svolgere attività collettive di cura dei beni comuni e di cittadinanza attiva. Si cercano su tutto il territorio regionale anche i tutor, giovani dai 22 ai 35 anni, che coordineranno settimanalmente le squadre di partecipanti e che potranno candidarsi attraverso un form disponibile online sul sito CSV Marche ETS a questo link https://bit.ly/3HkQguk

Finanziato dalla Regione Marche per i prossimi 3 anni con una dotazione di 600mila euro, il progetto prevede una serie di attività concrete di volontariato, cittadinanza attiva e cura dei beni comuni.

A partire dal 4 luglio fino al 5 agosto, per una settimana o più a scelta (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30) i ragazzi e le ragazze si adopereranno per riqualificare e rendere migliori i luoghi dove vivono ma anche per conoscere nuove persone e stringere amicizie.

Le attività proposte andranno da azioni di decoro urbano e pulizia di vie e piazze, a piccoli lavori di cura del verde, alla manutenzione dei parchi e delle aree giochi, dalla tinteggiatura di panchine, staccionate e aule di scuole alla realizzazione di murales decorativi e altro.

Ogni gruppo di giovani sarà seguito in tutte le operazioni dai tutor e da volontari "maestri d’arte", chiamati handyman, per trasmettere competenze tecniche e artigianali.

A ciascun partecipante viene consegnato a riconoscimento dell’impegno profuso un ‘buono fatica’ settimanale del valore di 50 euro (100 euro per i tutor) che potrà essere speso in abbigliamento, libri, cartoleria, materiale informatico e articoli per il tempo libero. Il progetto coinvolge sempre più i piccoli Comuni, compresi quelli situati nell'entroterra e nelle zone del cratere sismico, ai quali è stata posta particolare attenzione.

I Comuni che della Provincia di Pesaro Urbino che hanno aderito all'edizione 2022 di “Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”

Vallefoglia, Urbania, Tavullia, Sant'Angelo in Vado, Piobbico, Pesaro, Peglio, Montecalvo in Foglia, Montegrimano, Mercatello sul Metauro, Gradara, Frontone, Colli al Metauro, San Lorenzo in Campo, San Costanzo, Pergola, Terre Roveresche, Monte Porzio, Mondolfo, Mondavio, Fratterosa, Fano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2022 alle 17:41 sul giornale del 15 giugno 2022 - 454 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbag





logoEV
logoEV
logoEV