Contributi a commercianti e artigiani, Vitri: "Dalla Regione Marche ancora solo briciole”

micaela vitri 2' di lettura 12/05/2022 - “Mi fa piacere che finalmente sia arrivato un primo intervento a favore delle imprese marchigiane, dopo ben oltre cinque mesi dalla mia richiesta di sostegno alle attività economiche colpite dalla crisi - afferma la Consigliera regionale Micaela Vitri- perché nonostante la situazione sia ulteriormente peggiorata per una serie di fattori, la giunta Acquaroli  purtroppo latita ancora".

"Questa settimana in Consiglio regionale è arrivato il mio terzo atto ufficiale a cui finalmente ha risposto l’assessore Carloni, forse perché proprio nello stesso giorno è uscito il bando da 2 milioni per contributi alle aziende che devono riorientare i mercati. Un intervento che cerca di tamponare la crisi russo-ucraina e tagliato su misura per il settore calzaturiero. Mancano però ancora tante risposte, tra cui contributi compensazione per il caro materie prime e caro carburante, liquidità per conto interesse, contributi per chi assume e per la transizione tecnologica. Manca tra l’altro anche il bonus energia da 300 euro alle famiglie, che Carloni aveva promesso un mese fa in Consiglio.”

“Bene quindi – prosegue Vitri - che sia arrivata una prima risposta dopo 5 mesi, ma non basta. Il 25 gennaio avevo depositato una mozione, ancora in sospeso, che impegna la Giunta ad istituire un fondo anticrisi per sostenere le imprese maggiormente colpite dai rincari delle bollette di gas ed elettricità, poi il 14 aprile è stata discussa una mia interrogazione a risposta immediata sullo stesso tema. Qui finalmente era stata data dalla Giunta una prima risposta favorevole alle mie proposte sulla creazione di un fondo anticrisi, ma senza nessuna garanzia su quando e quanto. Per questo nell'ultimo Consiglio ho voluto incalzare l’assessore almeno sui tempi di erogazione dei contributi per supportare le imprese marchigiane maggiormente colpite dai rincari delle bollette di gas e luce.”

“Il Governo sta facendo la propria parte, mentre la Regione che ha competenze specifiche in materia dov’è? - dichiara Vitri - In questi giorni si è aperto il bando nazionale con cui il Governo Draghi ha stanziato 200 milioni di euro per l'anno 2022, come previsto all’art. 2 del Decreto Sostegni ter, a beneficio delle attività economiche di commercio al dettaglio che hanno subito una riduzione del fatturato nel 2021 non inferiore al 30% rispetto al 2019. Invito tutti i codici Ateco ammessi a richiedere il contributo (info anche sulla mia pagina Facebook), ma è evidente che la misura nazionale non possa essere sufficiente a dare respiro alle attività.”

“Vista la mole di risorse del PNRR- conclude Vitri- ci aspettiamo che anche la Regione apra al più presto altri bandi adeguati al nostro sistema economico.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2022 alle 12:59 sul giornale del 13 maggio 2022 - 256 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c68d





logoEV
logoEV
logoEV