Venezia è troppo forte per questa Vuelle che paga una prova opaca di Lamb e Sanford

5' di lettura 02/05/2022 - L'Umana Reyer di coach De Raffaele porta a casa la 7 vittoria consecutiva, suggellando il quarto posto in classifica, ai danni di una discreta Carpegna Prosciutto. La squadra di coach Banchi non è riuscita a imporsi contro una squadra costruita per essere protagonista tanto in campionato quanto in Europa. Pesaro paga le brutte prove di Lamb e, soprattutto, Sanford che non hanno dato man forte ai soliti Delfino e Jones.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 75 - 85 UMANA REYER VENEZIA

(20-22 / 17-23 / 19-22 / 16-18)

PRIMO QUARTO

Le triple di Tonut e Watt, dopo il canestro di Brooks, fanno scappare Venezia sul 2-8 dopo un minuto e mezzo, con Pesaro che trova la via del canestro solo grazie a Jones. Palla persa della VL che porta a due facili di Tonut e coach Banchi, infuriato, ferma subito la partita. Il 2+1 di Mejeris, dopo il canestro di Watt, è aria pura per la VL. Due a cronometro fermo per Tonut, due dalla spazzatura per Jones ma la VL fatica terribilmente contro la grande difesa orogranata. Dopo una rapida serie di palle perse da entrambe le parti Moretti si iscrive alla partita, poi segue anche la prima tripla della VL ancora con il play italiano (12-14). Watt torna a segnare, a cui risponde bene Mejeris con un jumper dalla lunetta. I biancorossi provano ad alzare l'intesità difensiva, per adeguarsi a quella di Venezia, per poi scappare subito dall'altra parte del campo. Mejeris alza per Jones che vola là dove osano le aquile e inchioda una schiacciata clamorosa per il 16 pari. Watt segna dalla lunetta, Pesaro attacca bene la zona dei lagunari ma Mejeris sbaglia un comodo tiro da centro area. 1/2 di Tambone dalla lunetta, due di Morgan, clamoroso canestro e fallo di Mejeris che fa pari venti. Dopo i due punti di Daye si chiude il primo quarto sul 20-22.

SECONDO QUARTO

Michi Vitali si iscrive alla partita e segna il primo canestro del secondo quarto, dall'altra parte rimbalzo offensivo, canestro e fallo subito per Tyrique Jones che però manca il libero aggiuntivo.Ritmi elevatissimi: tripla di De Nicolao, due di Zanotti e seguono due errori da ambo le parti. Dopo un minuto e mezzo segna segnare ci pensa Mitchell Watt a mettere tutti d'accordo, con Pesaro che esaurisce il bonus dopo soli 4 minuti. Lamb, con un libero, permette a Pesaro di tornare sul -4, ma ancora Watt ne mette due a bersaglio. Mejeris e Theodore si rispondono colpo su colpo, seguiti dai 2 di Delfino. Gli arbitri non vedono un fallo colossale su Lamb, Banchi protesta troppo veementemente e allora oltre al danno la beffa del tecnico con Theodore che segna il libero. Si scalda la VitriFrigo Arena, con Jones che schiaccia il -3, ma Theodore gela il palas con una tripla senza ritmo. Moretti e Theodore segnano a cronometro fermo, Delfino segna ma Theodore è scatenato e ne fa altri 3 costringendo Banchi al timeout. Pesaro tira male da tre (1/9 al momento), mentre dall'altra parte sempre Theodore conitnua a guadagnarsi punti e falli, con Moretti che prende anche tecnico. Dopo i 2 di Jones si va a riposo sul 37-45.

TERZO QUARTO

Pronti, via e subito 0-5 di parziale targato Watt e Bramos. Dopo due minuti segna anche Pesaro con Delfino che trova la prima tripla di serata, la seconda di squadra, ma ancora Watt dai liberi tiene a distanza Venezia. Ancora Delfino per la Vl, ma dall'altra parte grande costruziona per la tripla di Theodore che, nemmeno a dirlo, va a bersaglio per il +12. Pesaro non riesce a reagire e Bramos fa 42-56, mentre si continua a faticare a trovare punti dall'altra parte con le % da tre che continuano incedibilmente a calare (2/15 da tre). Moretti commette il quarto fallo della sua partita e lascia il campo, poi Watt ritocca il massimo vantaggio veneto sul +16. Ci provano Jones e Delfino a tenere viva Pesaro, ma errori al tiro e palle perse banali permettono agli ospiti di mettere una mano sulla partita già a metà terzo quarto (44-61). Mejeris e Jones fanno -13 con De Raffaele che spezza il ritmo della VL che tenta una disperata rimonta. Lamb trova Delfino che segna da tre per il -10. Pesaro recupera due palloni d'oro, salvo poi bruciarli dall'altra parte del campo prima con Delfino poi con Lamb che è completamente estraneo alla gara. Theodore sblocca la Reyer dopo 2 minuti e trenta poi, dopo la forzatura di Sanford (anche lui fuori gara), Morgan dalla lunetta fa +12. Lamb segna e si chiude il terzo quarto sul 59-67.

QUARTO QUARTO

Segna il primo canestro di serata dal campo Vee Sanford, ma ancora Morgan ne mette due a referto. De Nicolao, dopo l'assist a Morgan, pesca anche Daye che è una sentenza e ne segna tre. Theodore fa +10, ma Lamb tiene la VL a contatto. Tripla di De Nicolao, che in quarto secondo tempo è ovunque, spara la tripal del +11 e Bachi chiede minuto. A interrompere la serie di errori su entrambe le metà campo è Watt, con Pesaro che non segna da oltre 3 minuti. Tornato in campo è Moretti che sblocca la VL a 2:40 dalla sirena. Tripla di Lamb, e questa è una notizia, che regala a Pesaro il -8 e tiene vivo il lumicino di speranza. De Nicolao segna di tabella da tre punti per il +11 a 70 secondi dal termine che chiude la partita. Delfino accorcia lo scarto dalla lunetta, poi la Carpegna Prosciutto allunga la difesa cercando una rimonta impossibile. Watt ne fa due e Tonut ruba sulla rimessa e ormai si va verso la naturale fine del match con l'errore di Delfino. Finisce 75-85 per l'Umana Reyer Venezia.

TABELLINI

Pesaro: Moretti 7; Stazzonelli 0; Lamb 12; Sanford 2; Jones 18; Mejeris 12; Tambone 6; Zanotti 2; Delfino 12

Venezia: Bramos 5; Tonut 9; De Nicolao 9; Vitali 2; Watt 22; Stone 0; Daye 8; Morgan 8; Mazzola 0; Brooks 2; Theodore 20

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram? 
Per WhatsApp vai su https://whatsapp.com/channel/0029VaE9I7zHbFVAsvutVI2Z e clicca su "iscriviti" 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"


Per segnalazioni invia il tuo messaggio su WhatsApp al 371.6438362 oppure via mail a pesaro@vivere.it


   

da Kevin Bertoni





Questo è un articolo pubblicato il 01-05-2022 alle 22:52 sul giornale del 03 maggio 2022 - 1775 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vuelle, victoria libertas, articolo, Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, Kevin Bertoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/c422





logoEV
logoEV
qrcode


.