Biancani: “Per la Regione la cultura non è una priorità. Anche per il 2022 risorse insufficienti"

biancani 3' di lettura 22/04/2022 - "In commissione giovedì abbiamo discusso il Programma regionale della Cultura 2022. Ho deciso di esprimere voto contrario perché, nonostante condivida il valore delle iniziative proposte, si tratta di azioni che resteranno solo sulla carta, vista la scarsità di risorse stanziate.

Anche per quest’anno la cultura non è una priorità per la Regione, ci sono diversi settori non finanziati e il rischio è che molte associazioni, realtà ed enti locali non trovino bandi adatti o i loro progetti non risultino finanziabili per l'insufficienza dei fondi. Si ripete quanto accaduto lo scorso anno, in cui denunciai l’esiguità delle risorse, con molte leggi e bandi che non furono finanziati, lasciando in grandi difficoltà le realtà dei territori già provate dalla pandemia.

Tra le criticità che mi hanno spinto a votare contro c’è anche un problema generale: per la prima volta la Giunta ha presentato solo il primo stralcio del programma della cultura, che invece dovrebbe essere annuale e completo. Questo ci impedisce come consiglieri di avere una visione di insieme su quale sia la strategia regionale per il 2022, sul totale dei settori che saranno finanziati e sulle risorse stanziate.

Siamo quasi arrivati al mese di maggio e la Regione, approvando solo una prima parte del piano e oltretutto senza prevedere risorse sufficienti, non dà certezze al mondo della cultura, che riveste un ruolo importantissimo, sociale e turistico, nelle nostre comunità e che continuerà per molto tempo a dover fare i conti con le tante restrizioni necessarie per garantire la sicurezza di chi partecipa agli eventi e alle attività.

Al momento, infatti, ci sono settori che per il secondo anno vedranno dimezzarsi o ridursi i finanziamenti, come ad esempio il bando per lo spettacolo dal vivo, quello per il teatro amatoriale, quello per le produzioni cinematografiche e il bando per 'premi, rassegne e festival'. A queste realtà si aggiungono comparti completamente privi di fondi come la fotografia, il cinema all’aperto, la promozione dei dialetti marchigiani e l’arte contemporanea, che da due anni non riceve sostegni, le aree archeologiche e gli istituti culturali.

In commissione abbiamo condiviso, maggioranza e opposizione, la necessità di aumentare le risorse e sono state inserite alcune indicazioni per stanziare ulteriori fondi per gli eventi, le iniziative, gli spettacoli, per finanziare i bandi e le leggi specifiche, ma attualmente non ci sono certezze.

Una nota al contrario positiva è lo stanziamento di risorse, che avevo richiesto in fase di stesura del piano triennale, per migliorare l’accessibilità ai luoghi della cultura, in particolare per l'abbattimento delle barriere architettoniche. Queste risorse, unite alle opportunità derivanti dal PNRR e dai fondi FESR, ci permetteranno nei prossimi anni di migliorare notevolmente l’accessibilità e la conservazione degli edifici culturali.

In un anno che dovrebbe essere di ripartenza e durante il quale sarebbe necessario dare continuità al mondo della cultura delle Marche, anche in vista di un rilancio turistico dei territori, la Regione ha scelto di investire poco. Settori come lo spettacolo dal vivo, i festival, il teatro, il cinema, la fotografia e l’arte contemporanea, che arricchiscono le Marche con tante iniziative di alto livello e che sono motivo d’orgoglio per i vari territori, ad oggi non hanno certezze sul sostengo regionale, con il rischio che qualche associazione decida di non realizzare iniziative ormai storiche, penalizzando l’offerta per cittadini e turisti. Mi auguro che prima dell'estate venga redatto e approvato il secondo stralcio del Programma con le risorse necessarie per offrire garanzie minime alla cultura, risorsa fondamentale per lo sviluppo e la crescita".


   

da Andrea Biancani
Consigliere Regionale 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2022 alle 15:37 sul giornale del 23 aprile 2022 - 564 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, pesaro, andrea biancani, consigliere regionale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/c3fR





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode


.