Vigili del Fuoco costretti a pagarsi la mensa di tasca propria

vigili del Fuoco 1' di lettura 04/04/2022 - Dal mese di novembre del 2021 i Vigili del Fuoco del Comando di Pesaro in servizio nel distaccamento di Macerata Feltria, sono costretti a pagarsi mensa di tasca propria.

Attualmente l'amministrazione ha accumulato un ritardo di oltre 6 mesi nell'erogazione dei buoni pasto; questo pesa nelle tasche dei lavoratori e sui bilanci delle loro famiglie, in un quadro generale dell'economia non certo favorevole.

Due mesi fa avevamo già sollecitato il dirigente locale a trovare una soluzione ma, ad oggi, il ritardo si è ulteriormente prolungato e, a parte voci non confermate, ancora non è dato sapere se la situazione si sbloccherà nel mese corrente.

Data la situazione di stallo, oggi siamo stati costretti a scrivere direttamente a Roma, al Capo del Corpo Nazionale dei VV.F. e alla Direzione centrale delle Risorse finanziarie, affinché venga trovata una soluzione a questo deplorevole e ingiustificato ritardo nel più breve tempo possibile.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.6438362 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie). 
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"


Per segnalazioni invia il tuo messaggio su WhatsApp al 371.6438362 oppure via mail a pesaro@vivere.it


   

da CONAPO
Sindacato Autonomo VV.F.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2022 alle 12:30 sul giornale del 05 aprile 2022 - 2801 letture

In questo articolo si parla di attualità, vigili del fuoco, pesaro, macerata feltria, CONAPO, CONAPO - Sindacato Autonomo VV.F., comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cXqX





logoEV
logoEV
qrcode


.