"L'arretramento della ferrovia deve essere un bene reale, e per esserlo deve essere un bene comune"

Arretramento della ferrovia 2' di lettura 04/04/2022 - Azione apprende con soddisfazione dell'intenzione da parte del Ministero delle Infrastrutture, di stanziare 5 miliardi di euro del PNRR per l'arretramento della ferrovia adriatica di qualche km.

Questo progetto, se realizzato, porterebbe innumerevoli vantaggi ai cittadini e alle imprese del nostro territorio, dal punto di vista logistico, ambientale, industriale e turistico. Le persone potrebbero viaggiare più velocemente e quindi preferire il treno, e le merci trasportate su rotaia aumenterebbero considerevolmente, con relativa diminuzione del traffico su gomma e dell’inquinamento associato. A Pesaro, sul vecchio tracciato ferroviario, si potrebbe creare un magnifico corridoio verde, e le industrie del territorio potrebbero beneficiare enormemente di un collegamento merci più rapido e frequente con il nord Italia e l’Europa. Ma soprattutto, senza la ferrovia sulla spiaggia, l’attrattività turistica del nostro litorale si vedrebbe drammaticamente aumentata.

Ma se l’arretramento, come purtroppo proposto in questa fase, dovesse riguardare soltanto Pesaro città, e la ferrovia dovesse, prima di Fano, ritornare di nuovo sulla spiaggia ed attraversare il centro delle città, dove andrebbero a finire tutti i vantaggi di cui sopra? Si potrebbe avere una velocizzazione dei tempi di percorrenza? A malapena. Si potrebbero convincere le aziende e le persone a passare dalla gomma alla rotaia? No. Si potrebbe realmente aumentare l’attrattività della costa marchigiana nel suo insieme, facendo sistema? La risposta è evidente. Allora, quei 5 miliardi, non servirebbero davvero allo scopo. Sarebbero buttati.

Azione ritiene che, in tutti gli aspetti della vita civile pubblica, soltanto l’integrazione reale dei nostri territori in un sistema, pensato come una grande area metropolitana può produrre risultati apprezzabili e non propagandistici. Fano e il litorale adriatico marchigiano devono essere inclusi in questo piano ambizioso, per il bene di tutta la comunità.


   

da Azione
Pesaro e Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2022 alle 18:05 sul giornale del 05 aprile 2022 - 2623 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, pesaro, azione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cXAw





logoEV
logoEV
qrcode


.