Megabox, l'orgoglio non basta: la vittoria va a Perugia

3' di lettura 07/03/2022 - La Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia combatte sino all’ultima palla, ma cede tre punti cruciali a Perugia in un altro confronto diretto. Ora la classifica delle tigri si complica moltissimo, con tutte le sei squadre in lotta per la salvezza racchiuse in tre punti:

Vallefoglia e Casalmaggiore a 19 punti, Perugia a 17 punti, Roma, Bergamo e Trento a 16. Retrocedono in A2 le ultime due classificate, e ci sono ancora in calendario numerose partite da recuperare.

Nel primo set parte subito forte Perugia: il primo timeout delle tigri è sul 4-1, sul 6-1 Bonafede toglie Berasi e Bjelica per Alanko e Kosareva. La Megabox sbaglia moltissimo, un muro di Havelkova su Carcaces sigla il +8 (17-9). Tornano in campo Berasi e Bjelica, entra anche Botezat per Mancini, ma le padrone di casa non si fermano e chiudono sul 25-14, anche grazie ai 9 errori delle biancoverdi.

Nel secondo set la Megabox aggredisce la partita con un altro piglio: guadagna il primo break su un ace di Mancini (5-3), poi allunga 9-6 con Carcaces e raggiunge il +4 con Jack che punisce una ricezione lunga (15-11). Cristofani cambia la diagonale palleggiatrice-opposta inserendo Guiducci e Galkowska, recupera un break con Havelkova ma poi ripropone Bongaerts e Diop. Un muro di Mancini su Guerra e due punti in fila di Newcombe fanno scappare la Megabox sul 22-17. Guerra riporta a -2 le sue compagne, poi però sciupa l’attacco successivo. Chiude Jack il 25-22.

Nel terzo set si inizia in equilibrio, poi Bjelica guadagna il primo break sull’8-6. Havelkova rimedia con due ace in fila, un errore di Carcaces fa scappare Perugia a +3 (13-10). Entrambi i coach cambiano la diagonale palleggiatrice-opposta, la Bartoccini allunga grazie ad una nuova serie di errori delle tigri (8 nel set), chiude Diop (rientrata) sul 25-18.

Nel quarto set si va ad elastico scambiandosi break e controbreak, Perguia guadagna il +2 su un errore di Berasi (10-8) e poi allunga a +3 su un errore di Carcaces (12-9). Bjelica pareggia subito, Jack sorpassa e Bjelica sbaglia la palla del +2 sul 16-15. Havelkova trova il 20-18, Berasi pareggia con un ace; è sempre un ace, stavolta di Carcaces, a rintuzzare il nuovo break umbro. Sul 23-23 Newcombe è murata da Melandri e nell’azione successiva Jack manda out, per il 25-23 che chiude set e partita.

Così al termine della partita Fabio Bonafede: ”Abbiamo commesso un grave errore nell’approccio alla partita, poi la squadra si è ripresa giocando un bel secondo set. Il terzo set è scivolato via per alcune situazioni di difficoltà in certe rotazioni. Nel quarto abbiamo pagato gli stessi errori che ci sono costati la partita di domenica scorsa con Firenze, finendo nello stesso modo beffardo.Senza Kosheleva, ci manca leadership e capacità di chiudere le palle che davvero contano. Visti i risultati di oggi, ora la situazione si è complicata moltissimo ”.

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA - MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-1 (25-14, 22-25, 25-18, 25-23)

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 16, Bauer 7, Diop 8, Guerra 15, Melandri 10, Bongaerts 2; Sirressi (L), Provaroni, Nwakalor, Melli, Guiducci, Galkowska 7. N.e. Rumori. All. Cristofani.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO: Newcombe 13, Jack-Kisal 8, Berasi 1, Carcaces 9, Mancini 6, Bjelica 13; Cecchetto (L), Alanko 1, Kosareva 3, Botezat 1, Tonello. N.e. Fiori. All. Bonafede.

ARBITRI: Canessa e Ubaldi.

NOTE: Durata set: 22’, 26’, 25’, 31’. Tot: 113’.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2022 alle 10:53 sul giornale del 08 marzo 2022 - 237 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, vallefoglia, comunicato stampa, Megabox Vallefoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cP32





logoEV
logoEV