Idee e strategie condivise sul futuro della scuola gabiccese

3' di lettura 19/02/2022 - “La scuola è sempre stata la nostra priorità” - ha esordito il Sindaco Domenico Pascuzzi in apertura dell'incontro organizzato il 18 febbraio a Gabicce Mare.

“Lo avevamo nel nostro programma- ha proseguito- e in questi anni abbiamo provveduto alla sistemazione dell'asilo nido "Le nuvole" e della scuola materna con la sistemazione dell'area esterna e l’isolamento termico, a breve partiranno altri interventi per altri 150 mila euro per l’adeguamento sismico dell’intero polo dell’infanzia. Abbiamo installato in ogni classe delle scuole sia macchine di ventilazione meccanica che sanificatori d’aria, che garantiscono un costante ricambio d’aria, per far fronte all’emergenza Covid. Negli ultimi due anni sono stati fatti interventi sulle scuole per oltre 300.000 euro”.

L'incontro organizzato dall'amministrazione comunale con i cittadini sul tema “Le scuole come priorità. Idee e strategie condivise", dopo l'apertura del Sindaco, è proseguito con il report sullo stato attuale dei plessi scolastici dopo l’analisi condotta alla fine del 2020, sia dal punto di vista della verifica statica che dal punto di vista del grado di vulnerabilità sismica della scuola primaria e secondaria di primo grado già illustrati alle minoranze.

Attraverso questi rilievi e attraverso la stima economica degli eventuali interventi di adeguamento sismico, si pongono le basi per pensare al futuro delle scuole gabiccesi, in particolare delle scuole di primo grado e si apre un percorso di condivisione con l'Istituto scolastico e la cittadinanza per la creazione di un nuovo polo scolastico con elevati standard sismici, ecosostenibile e ad alto efficientamento energetico. Le risorse messe in campo dal PNRR, dai bandi regionali e Ministeriali, prevedono finanziamenti a quei progetti realizzati con determinati obiettivi: il riutilizzo di aree dismesse o degradate, rigenerazione urbana, minor consumo del suolo, efficientamento energetico e migliore rapporto tra costi e benefici. A tal fine, la scelta di individuare l’area di XXV Aprile come area di un polo scolastico ex novo, diventerebbe strategica e consentirebbe di raggiungere tutti questi obiettivi, essendo area baricentrica al tessuto urbano cittadino, facilmente raggiungibile e fruibile dai diversi sistemi della viabilità, anche ciclabile e pedonale, in un contesto già urbanizzato da attrezzature pubbliche.

Gli interventi del pubblico hanno avvalorato l’ipotesi della creazione di un polo scolastico per la scuola primaria di secondo grado nello spazio di via XXV Aprile, che diventerebbe una risorsa strategica per ripensare un pezzo di città, già con una forte vocazione alle strutture di pubblico interesse, rimarcando la possibilità di avere a disposizione infrastrutture per palestra, aule polivalenti, aree esterne attrezzate per vivere l’esperienza scolastica ed extrascolastica in condivisione e con una visione innovativa.

Per il Sindaco i plessi di Case Badioli e di Dolcecolle diventerebbero, in caso la scelta ricada su l'unificazione del polo scolastico, luoghi da dedicare alla comunità e alle associazioni, per dare risposte ai cittadini che chiedono spazi per lo studio e l'aggregazione.

Presente all’incontro il Vicepresidente del Consiglio Regionale Andrea Biancani che ha sottolineato l’importanza della progettazione per avere maggior possibilità di finanziamenti, invitando i cittadini e l’amministrazione a fare delle scelte in tempi relativamente brevi.

La riunione si è conclusa con l'impegno del Sindaco a programmare una serie di incontri e riunioni con tutti i portatori di interesse, al fine condividere le proposte e le idee per la creazione del nuovo polo scolastico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2022 alle 17:04 sul giornale del 20 febbraio 2022 - 371 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabicce mare, Comune di Gabicce Mare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cMUe





logoEV
logoEV
qrcode