Case prefabbricate in legno: a cosa prestare attenzione?

11' di lettura 02/02/2022 - Coloro che non sono molto esperti e cercano una soluzione abitativa che possa essere costruita in tempi brevi, spesso vengono attirati dalle case prefabbricate in legno: abitazioni facili da costruire e che non necessitano di troppa attenzione ai dettagli.

Tuttavia, è importante sottolineare che scegliere su due piedi una casa dove andare ad abitare, senza tenere in considerazione diversi aspetti, non è l’idea migliore. Anche le casette in legno da giardino, che sono meno complesse rispetto alle abitazioni in legno, richiedono una pianificazione al pari di qualsiasi altra abitazione.

La verità è che per realizzare una casa prefabbricata che abbia un bell’aspetto, così come un layout confortevole e funzionale, è necessario progettarla in dettaglio prima di iniziare qualsiasi lavoro di costruzione. A tal proposito: “la maggior parte delle persone cosa si dimentica di includere quando costruisce una casa in legno?”. Il team di Maestro Case, azienda specializzata da molti anni nella costruzione di case in legno, ha deciso di condividere i propri segreti in merito e di rispondere a questa domanda.

Case prefabbricate a due piani: sono una valida scelta?

Una delle prime cose da scegliere prima di iniziare a progettare la tua casa in legno è il numero di piani. A prima vista questa soluzione potrebbe sembrare abbastanza semplice, tuttavia gli esperti di maestrocase.it consigliano di riflettere su questo aspetto con attenzione.

Lo spazio abitativo di una casa in legno

Scegliere se realizzare una casa con uno o più piani è molto importante: più piani permettono di avere più spazio abitativo, soprattutto se si decide di costruire in un terreno relativamente piccolo, in cui realizzare delle camere, un ufficio e delle stanze multifunzionali.
Tuttavia, se non hai molto margine di cambiamento e non puoi prendere delle decisioni per quanto riguarda l’aspetto architetturale della tua casa ed hai abbastanza spazio, anche una casa in legno ad un piano potrebbe essere un'ottima opzione.

Una delle idee che vanno per la maggiore per una casa in legno ad un piano è quella di creare uno spazio abitativo senza pareti, ossia un loft. Scegliere questa disposizione degli spazi non solo conferirà alla casa un design esclusivo, ma consentirà di utilizzare lo spazio in maniera efficiente. Per coloro che vogliono mantenere un certo livello di intimità e privacy in un interno a pianta aperta, si consiglia di separare alcuni spazi, come la camera da letto o lo spazio di lavoro, con schermi, pareti chiare o piante d'appartamento anche di grandi dimensioni.

Le scale delle case prefabbricate

Un altro aspetto importante da considerare: la tipologia di scale da installare in casa, nel caso tu voglia realizzare più piani. Secondo gli esperti di Maestro Case, la sicurezza ed il comfort delle scale dovrebbero essere una prerogativa, ma, in molti casi, ci vuole molto tempo per combinare questi due aspetti. Una delle regole più importanti da considerare in termini di sicurezza è il rapporto tra altezza e larghezza della scala stessa, oltre all’angolo di inclinazione. Quando si progettano le scale per una casa, è importante tenere presente che il loro angolo di inclinazione non deve superare i 45 gradi. È importante prestare attenzione anche alla scelta del rivestimento della scala stessa: ad esempio, non dovrebbe essere scivoloso.

Certo, è essenziale non discostarsi dal proprio budget ed acquistare qualcosa che sia in linea con le proprie finanze. A tal proposito, è importante scegliere materiali di qualità ma che rispettino il budget prefissato: questo vale sia per le pareti ed il pavimento, ma anche per le scale (per questo è importante farsi fare un preventivo prima di partire con i lavori!). Gli esperti di Maestro Case fanno notare che molti produttori stimano dei costi approssimativi, per quanto riguarda il costo delle scale, e per questo il prezzo finale potrebbe lievitare a fine lavori. Infatti, il costo delle scale varia a seconda dei diversi aspetti, quali: disposizione, altezza, finitura e fattori aggiuntivi in fase di costruzione.

Pertanto, per fare una stima più accurata possibile, si consiglia di discutere prima del progetto dell’intera casa e delle preferenze essenziali con l'appaltatore.

Secondo la pratica comune, il prezzo medio di una scala solitamente oscilla tra i € 1.000 ed i € 3.000. La scelta di una scala dal design esclusivo, di materiali di pregio o di soluzioni architettoniche uniche potrebbero far lievitare notevolmente il prezzo finale. La variante più semplice e probabilmente la più comune è una scala in legno a un livello, la quale collega il primo con il secondo piano o porta al sottotetto. Questo tipo di scala è l'opzione più economica per collegare due piani di una struttura. Per risparmiare del denaro, puoi scegliere il legno di pino o dell’altro legno tenero. Nel caso tu voglia scegliere un legno duro, come la quercia, per la decorazione delle scale, il costo totale delle scale potrebbe aumentare in modo significativo (indicativamente, da 900 a 2000 euro per le solite scale dritte).

Inoltre, quando penserai al numero di piani della tua futura casa, pensa anche alle persone che abiteranno al suo interno o che verranno a trovarti regolarmente.

Se la tua famiglia è composta da più di una persona anziana o bambini piccoli, le case prefabbricate ad un piano potrebbero essere la soluzione ideale in termini di sicurezza e comfort.

Locali ausiliari: ha senso costruirli?

Quando costruiamo case prefabbricate in legno, di solito ci concentriamo sulla pianificazione degli spazi abitativi in cui trascorriamo la maggior parte del tempo. Nonostante ciò, è importante non dimenticare i locali ausiliari, che, in genere, vengono sfruttati nei giorni di festa, durante l'inverno, e in estate. Secondo gli esperti, per evitare di costruire edifici aggiuntivi o temporanei all’esterno, un garage o una stanza in più, che si affaccia sul giardino, potrebbero essere un'ottima scelta. Nella stagione calda, saranno necessari degli spazi per sistemare gli attrezzi da giardino, mentre nella stagione fredda uno di questi spazi tornerà utile per parcheggiare l’auto al coperto.

Garage o capannone?

Il fatto che un’auto possa essere parcheggiata in cortile in inverno, questa decisione, in genere, è determinata dalle proprie esigenze, ma la verità è che un piccolo capannone potrebbe essere un’alternativa economica ad un garage. Nonostante ciò, se deciderai di costruire un garage, a lungo termine potrai accorgerti dei numerosi vantaggi che ha da offrire (soprattutto in inverno). Avere un garage nella stagione fredda non solo consente di evitare di dover rimuovere il ghiaccio dall’auto al mattino, ma offre anche un vero comfort quando fuori fa freddo. Un garage di dimensioni medio/grandi sarà anche un ottimo posto per riporre gli oggetti inutilizzati in casa e, se progettato adeguatamente, potrà fungere anche da ripostiglio per gli strumenti da giardino (vedi il tagliaerba, che di solito richiede molto spazio).

Per quanto riguarda la stagione calda, le differenze tra garage e capannone non sono così tangibili: quest'ultimo protegge perfettamente l'auto dal sole o dalla neve, può essere usato come ripostiglio per riporre oggetti al coperto e, nel caso sia necessario, lo puoi collegare alla casa con un corridoio coperto.

Garage o rimessa: concessioni edilizie

Prima di prendere una decisione definitiva, è importante sapere che il garage adiacente all’abitazione, a differenza del capannone, è incluso nella superficie totale della casa. Per questo motivo la realizzazione di un garage dovrebbe essere valutata attentamente e soppesata soprattutto per coloro che intendono realizzare una casa di dimensioni inferiori agli 80 mq, per evitare di richiedere il permesso per costruire. In questo caso, la casa in legno dovrebbe essere più piccola per via del garage compreso nel progetto.

Garage o capannone: costo di costruzione

Un altro aspetto da considerare e non di minor importanza della concessione edilizia, ci sono i costi preliminari per la costruzione del capannone, i quali spesso fanno propendere per questa soluzione rispetto ad un garage. Rispetto ad un garage, il costo del capannone varia a seconda delle dimensioni.

Scegliere la giusta dimensione del capannone in base ai propri bisogni a prima vista potrebbe non essere così difficile; tuttavia, nel lungo andare le necessità possono cambiare così come potresti aver bisogno di maggior spazio calpestabile.

Per questo motivo, prima di tutto, ti consigliamo di valutare attentamente le tue esigenze e decidere quante auto parcheggiare al suo interno. Se, oltre alle auto, intendi riporre oggetti di vario genere, allora considera lo spazio che potrebbero richiedere. Capita spesso di vedere capannoni zeppi di oggetti ed auto, a tal punto da non lasciare neanche lo spazio per passare. Per evitare un tale scenario, si consiglia di considerare la possibilità di un deposito integrato aggiuntivo sempre sotto lo stesso tetto del capannone. Ciò ti consentirà di mantenere in ordine il tuo capannone e di usufruire di uno spazio extra, qualora lo riterrai necessario.

Come accennato in precedenza, il prezzo di un capannone dipende anche dai materiali con cui verrà realizzato. Puoi optare per una copertura piuttosto economica, ma efficiente, scegliendo una tipologia di legno versatile e pratica. In questo caso il prezzo indicativo del capannone potrebbe variare tra i 100 ed i 150 euro al mq (calcolato sulla metratura). Tuttavia, se hai intenzione di combinare il tetto con l'esterno della casa, la costruzione della struttura potrebbe richiedere un costo significativamente più elevato.

Fonti di elettricità: vale la pena investire?

Sebbene le fonti di energia rinnovabile non siano così popolari come in altri paesi (vedi i paesi della Scandinavia), sempre più persone ne riconoscono il valore aggiunto. Secondo gli specialisti di Maestro Case, le case prefabbricate abitabili in legno con pannelli solari o turbine eoliche sono diffuse in Lituania. Gli esperti sottolineano che questa soluzione aiuta non solo a risparmiare nel lungo periodo, ma anche ad evitare spiacevoli eventi come quello di rimanere senza elettricità per tanto tempo a causa di un guasto della rete pubblica.

Energia solare

L'energia solare è, probabilmente, la fonte di elettricità rinnovabile più popolare e veloce, allo stesso tempo è anche una grande opportunità per generare elettricità per case non collegate alla rete pubblica. L'energia solare può essere immagazzinata in speciali batterie, che possono essere combinate anche con altri sistemi di accumulo di energia, come pompe di calore o turbine eoliche, e queste tecnologie funzionano bene insieme.

Centrali eoliche

Le centrali eoliche sono un metodo meno diffuso per raccogliere energia e produrre elettricità. Sebbene il clima della regione sia favorevole, l'installazione di centrali eoliche richiede uno sforzo maggiore rispetto all’installazione dei classici pannelli solari sui tetti delle abitazioni. L'energia solare è, generalmente, identificata come l'alternativa più ecologica; tuttavia, l'energia eolica è un'ottima soluzione per coloro che vivono in zone estremamente ventose (vedi le isole). Basta informarsi sul clima presente in una determinata zona e delle batterie per immagazzinare l'elettricità prodotta da una turbina eolica.








Questo è un articolo pubblicato il 02-02-2022 alle 21:27 sul giornale del 02 febbraio 2022 - 390 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cJj5


logoEV
logoEV
qrcode


.