Sedie di design, comode, funzionali e di stile: nuovo entusiasmante progetto realizzato dagli studenti dell’Istituto professionale del Bramante Genga

2' di lettura 27/01/2022 - Progettare una sedia rappresenta una tappa con la quale si sono sempre confrontati piccoli artigiani e grandi designer, tanto che questi complementi di arredo sono spesso diventati simboli di un’epoca e veri e propri pezzi d’arte.

Anche i nostri studenti dell’Istituto Professionale Industria e Artigianato per il Made in Italy hanno accettato la sfida di provare ad integrare i concetti di utilità e funzionalità dell’oggetto con quelli della bellezza e dello stile. E così hanno realizzato ben due sedie di design. La prima si ispira al modello Red and blue chair, disegnata da Rietveld nel 1918, una poltrona di design dalle forme geometriche e razionali, oggi esposta al Museum of Modern Art di New York.

L’altra è invece una poltrona smontabile, costituita da quattro pannelli ri-componibili, che mira alla praticità e versatilità senza trascurare il rigore e l’armonia dei componenti dell’oggetto.

I due prodotti sono frutto di un lavoro che ha interessato la classe III P già a partire dal precedente anno scolastico, quando con i loro docenti, la Professoressa Silvia Pensalfini e il professor Alessandro Gasperini, i ragazzi hanno iniziato a studiare le opere di alcune grandi Scuole di design, tra cui la Bauhaus. E’ poi proseguito con le fasi dell'ideazione, della revisione, fino al progetto definitivo ed alla realizzazione del modello. Walt Disney diceva che “la differenza tra un sogno e un obiettivo è una data”, cioè l’attività che lo trasforma in azione concreta, lo fa decollare e lo realizza. Un sogno rimane tale se non viene trasformato in un obiettivo. E un obiettivo non è tale se non ha una data di completamento. I ragazzi della III P hanno fatto esattamente questo: hanno trasformato il loro sogno in un oggetto, anzi in due: due sedie di design così belle da vedere, che sarebbe un peccato non farlo sapere e non farle vedere alla città.

Il Corso Industria e artigianato per il made in Italy infatti nasce proprio dall’ esigenza espressa dal nostro territorio di avere tecnici con competenze tecnico-professionali riferite alle filiere dei settori produttivi dell'industria del mobile e dell'arredamento. Gli studenti già al termine del terzo anno ottengono la qualifica di ”Operatore del legno - disegnatore progettista". Inoltre alla fine del percorso quinquennale, il diplomato acquisisce competenze tecnico-professionali ancora più ampie e specifiche che consentono un facile inserimento nelle Industrie del mobile e del complemento di arredo, nei negozi di arredamento, negli studi tecnici, e negli allestimenti fieristici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 14:53 sul giornale del 28 gennaio 2022 - 616 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, ITET Bramante Genga di Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHPy





logoEV
logoEV