Vuelle immensa batte Milano, coach Banchi: "Una vittoria che possiamo definire un’impresa"

delfino vuelle 7' di lettura 17/01/2022 - La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro alla Vitrifrigo Arena contro la capolista A|X Armani Exchange Milano regala emozioni e uno spettacolo straordinario a tutti i suoi tifosi. Nel match della 14^ giornata di Serie A i pesaresi conquistano all’overtime una vittoria bellissima per 85-82 al termine di 45 minuti perfetti e a pochi giorni dal recupero di diversi giocatori fermati dal Covid-19.

Coach Luca Banchi manda in quintetto Moretti, Sanford, Delfino, Camara e Jones. Coach Messina risponde affidandosi a Hall, Grant, Bentil, Datome e Melli.

Il match inizia con il canestro dell’ex Davide Moretti che subisce anche il fallo di Grant (3-0). L’altro ex Nicolò Melli riporta la situazione in parità. Capitan Delfino piazza la bomba del 10-7 che accende la Vitrifrigo Arena, Milano sorpassa con Bentil e Hall. I pesaresi però giocano molto bene e Tambone sfrutta al meglio l’antisportivo fischiato ai danni di Ricci. Camara appoggia a canestro per il 20-14, Ricci piazza la tripla del -3 ospite ma i padroni di casa allungano ancora con i punti che portano la firma di Matteo e Doron Lamb. Il primo quarto si chiude sul 24-20 in favore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Il secondo periodo si apre con la bomba di Delaney e il canestro di Tambone per il 26-23. Jones regala spettacolo con la schiacciata che vale il +5 mentre con Sanford la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro tocca il massimo vantaggio. Coach Banchi chiama timeout a 3’30” dalla pausa lunga sul 32-30 dopo la tripla realizzata da Hall. Kell dalla lunga distanza riporta avanti i suoi, Delfino mette a segno un canestro di gran classe per il 34-33. Moretti firma un ottimo assist che Jones deve solo schiacciare per il 36-36. Il primo tempo si chiude sul 40-38 grazie alla rimessa di Delfino che serve Jones per il buzzer beater che vale il nuovo vantaggio della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Al rientro dagli spogliatoi il tabellone si sblocca con tre punti di fila dei pesaresi realizzati da Demetrio e Sanford. Milano sbaglia in fase offensiva e la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro ne approfitta per portarsi sul 45-38 al 24′. Dopo il timeout chiamato da coach Messina la capolista firma un break di 0-7 con cui si riporta in parità a quota 45. La tripla di Moretti vale il 50-47, il terzo quarto si conclude con la palla persa di Lamb che permette a Ricci di realizzare il 52-55.

Gli ultimi dieci minuti partono con la schiacciata di Tarczewski e il fallo tecnico fischiato alla panchina milanese che consente a Camara di accorciare le distanze. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro piazza un ottimo break di 7-0 che le permette di tornare avanti sul 61-59. Demetrio commette il suo quinto fallo ai danni di Bentil che chiude il gioco da tre punti (63-65). A 4’27” dal termine del match coach Banchi chiama timeout dopo la tripla piazzata da Grant. Tambone si inventa in allontanamento la bomba del -1, poi Melli schiaccia per il 70-73. Gli arbitri fischiano un fallo tecnico per proteste ai danni della panchina pesarese dopo un fallo non sanzionato su Sanford. Delaney sbaglia da tre ma poi a 17 secondi dalla fine realizza dai 6.75 il 72-76. Timeout per coach Banchi, Tambone tiene vive le speranze pesaresi con la bomba del -1 a sette secondi dalla sirena. Fallo sistematico che manda in lunetta Hall: 1/2 per lui (75-77). Moretti subisce fallo e in lunetta non sbaglia per il 77-77. Timeout per Milano a un solo secondo dalla fine. Delaney non trova il canestro della vittoria e si va all’overtime.

Il tempo supplementare si apre con i due liberi di Hall, Delfino pareggia a quota 79. I pesaresi difendono alla grande, Sanford sbaglia in attacco mentre Grant trova il canestro del +2 milanese. In lunetta Delaney fa 1/2 dopo il fallo di Delfino che poco dopo firma il -1 da sotto. Melli non realizza la tripla del +4 e poi ferma irregolarmente Larson che ai liberi è impeccabile (83-82) a 31″ dalla sirena. Milano gioca con il cronometro ma Grant non va a segno. Melli commette fallo su Tambone; Matteo in lunetta non sbaglia. Coach Messina chiama timeout a quattro secondi e tre decimi dalla fine sull’85-82 Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Delaney tenta la tripla che potrebbe valere un altro overtime ma non la trova dando il via alla festa pesarese che fa impazzire la Vitrifrigo Arena.

Tra i biancorossi il miglior realizzatore è Matteo Tambone, autore di 21 punti in 26 minuti. In doppia cifra anche Vee Sanford con 16 punti, Tyrique Jones con 14, Carlos Delfino con 12 e Davide Moretti a quota 10.

Nella prossima giornata – 15^ di andata – la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sarà impegnata sul parquet del PalaLeonessa per la sfida contro la Germani Brescia: palla a due in programma alle 20:30 di giovedì 20 gennaio (diretta streaming su Eurosport Player e Discovery+ e con radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio Incontro Pesaro).

In sala stampa a fine match Coach Luca Banchi ha analizzato la grande vittoria conquistata contro la capolista.

Coach, una vittoria che possiamo definire un’impresa…

“Ringrazio Ettore Messina per i complimenti nei nostri confronti. La squadra è riuscita ad andare oltre le evidenti difficoltà avute in fase di preparazione a questo match. L’approccio è stato adeguato e così abbiamo avuto la consapevolezza di poter tenere la scia di Milano. Siamo ripartiti dalle cose semplici cercando di alzare la qualità del nostro gioco. La squadra voleva giocarsi tutte le chance a disposizione, sarebbe stato un peccato offrire una bella prestazione ma senza vincere pur giocando alla pari contro un avversario come Milano. Ora ci attendono delle partite molto importanti per il nostro futuro e questi sono due punti pesanti in ottica salvezza anche in vista dei prossimi match. Portiamo a casa questa vittoria, adesso dobbiamo riuscire a mostrare la nostra identità anche nelle prossime gare.

Oggi Matteo Tambone è l’MVP del match: una risposta a chi magari a volte aveva dubitato di lui?

Tambone è uno dei giocatori chiave di questa squadra, sa cosa deve fare per apportare il suo contributo. Il suo ruolo è imprescindibile, è un ragazzo dalla grande dedizione su entrambe le metà del campo. Ci tengo a sottolineare che – consapevole di come siamo arrivati a questa partita – veder giocare così i miei ragazzi mi rende orgoglioso”.

Matteo Tambone ha commentato il match che lo ha visto assoluto protagonista: “Una vittoria incredibile, tutti i ragazzi sono stati bravi nel dare il massimo. Sono state settimane difficili, non ci siamo mai allenati al completo. Non abbiamo mai lasciato andar via Milano, siamo sempre rimasti uniti. È bello vedere che a ogni match c’è un protagonista diverso, a inizio partita sono entrato in fiducia e il resto è venuto di conseguenza. Adesso ci attende la trasferta di Brescia che in caso di vittoria potrebbe permetterci di arrivare alle Final Eight di Coppa Italia”.

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – A|X ARMANI EXCHANGE MILANO 85-82 dopo overtime (24-20; 40-38; 52-55; 77-77)

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Moretti 10, Tambone 21, Stazzonelli ne, Lamb 2, Camara 5, Sanford 16, Larson 4, Demetrio 1, Delfino 12, Jones 14 Coach: Banchi

A|X ARMANI EXCHANGE MILANO: Kell 6, Melli 10, Grant 11, Tarczewski 4, Ricci 12, Biligha, Hall 15, Delaney 13, Baldasso 2, Alviti ne, Bentil 9, Datome Coach: Messina

Arbitri: Rossi, Bartoli, Di Francesco

Spett.: 2262






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2022 alle 10:08 sul giornale del 18 gennaio 2022 - 808 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vuelle, victoria libertas, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFy3





logoEV
logoEV
logoEV