Megabox sconfitta in tre set a Busto Arsizio

3' di lettura 17/01/2022 - La Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia cede in tre set sul campo della Unet e-Work Busto Arsizio, pagando alcuni passaggi a vuoto fatali in una partita tutto sommato abbastanza equilibrata. Esordio positivo per la palleggiatrice finlandese Kaisa Alanko, che ha cominciato ad inserirsi nei meccanismi di gioco della squadra. Le tigri sono attese la prossima domenica da un’altra difficile trasferta sul campo di Chieri. 

Nel primo set l’avvio è equilibrato: Bonafede schiera subito Alanko in diagonale a Bjelica, con Jack e Mancini al centro e Kosareva per Newcombe assieme a Kosheleva come posti 4, libero Fiori. Le biancoverdi restano attaccate alle avversarie sino all11-11, poi un parziale di 10-0 su servizio di Olivotto spacca in due set e partita: Bonafede cambia Bjelica con Newcombe, poi Kosareva con Carcaces e infine Alanko con Berasi. Jack interrompe il break, chiude il set Stevanovic 25-16.

Nel secondo set esce Jack per Botezat, torna Bjelica opposto in diagonale ad Alanko e Carcaces resta in campo come posto 4 assieme a Kosheleva. Si resta in parità sino a quota 7, poi un ace di Stevanovic e due muri in fila su Bjelica fanno scappare via Busto. Torna Newcombe in posto 2, Carcaces spara out il 15-9, ma quel punto la Unet e-Work stacca il piede dall’acceleratore: la Megabox torna sotto, con Carcaces ha addirittura la palla del 20 pari ma il muro di Stevanovic interrompe la rimonta. Tornano in campo Berasi e Jack per Alanko e Botezat, la centrale biancoverde annulla il primo dei due set-point di Busto, ma il secondo, con Gray, va a terra per il 25-23 finale.

Nel terzo set Bonafede ripropone Newcombe in diagonale a Berasi, Carcaces e Kosheleva posti 4 e Jack e Mancini al centro. L’andamento è simile a quello del secondo set: inizio equilibrato, con il vantaggio ospite sul 10-9, ma poi Gray e Mingardi allungano: un ace di Poulter sigla il 16-12, tornano Alanko e Kosareva per Berasi e Carcaces, ma ormai la Unet e-Work è scappata via. Chiude Gray per il 25-19 e il 3-0 finale.

Così l’allenatore delle tigri Fabio Bonafede: “Abbiamo cominciato male la partita, ma venivamo da quaranta giorni di pausa e alcune ragazze sono rientrate giovedì dopo avere avuto il Covid. Abbiamo inserito una nuova palleggiatrice arrivata da cinque giorni, e anche questo, ovviamente, richiede tempo. Secondo e terzo set sono andati decisamente meglio, la voglia e l’atteggiamento sono stati quelli giusti e avremmo potuto portare a casa il secondo. In quel caso, magari avremmo perso lo stesso, ma chissà. Ora dobbiamo lavorare ancora più duramente, la squadra ora ha molto bisogno di giocare assieme e più gioca più migliora. Il vero rammarico è aver cominciato la partita senza la voglia di lottare che abbiamo trovato poi nel corso della partita”.

Così la capitana Tatiana Kosheleva: “Peccato per la sconfitta, ma noi continuiamo a combattere. Sono orgogliosa della mia squadra, ogni volta cerchiamo di dare il massimo. Ora è arrivata una nuova palleggiatrice che potrà darci un buon contributo, io sono fiduciosa nel nostro futuro. Molte congratulazioni alle nostre avversarie, hanno giocato un’ottima partita, a noi resta solo di continuare a lavorare duramente, giorno dopo giorno, per migliorare il nostro gioco”.

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO-MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-0 (25-16, 25-23, 25-19)

UNET E-WORK: Bosetti 4, Stevanovic 10, Poulter 2, Gray 11, Olivotto 8, Mingardi 21; Zannoni (L), Battista 1, Herrera Blanco, Monza. N.e. Ungureanu, Colombo, Bressan. All. Musso.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO: Alanko, Kosareva 1, Mancini 3, Bjelica 4, Kosheleva 14, Jack-Kisal 8; Fiori (L), Newcombe 3, Berasi, Carcaces 6, Botezat 1. All. Bonafede.

ARBITRI: Scotti e Braico.

NOTE: Durata set: 22’, 28’, 26’. Tot: 76’.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2022 alle 10:05 sul giornale del 18 gennaio 2022 - 248 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, vallefoglia, comunicato stampa, Megabox Vallefoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFBt





logoEV
logoEV
logoEV