Addio a Giacomo Grossi, titolare della Capannina. "Vogliamo ricordarlo in piega fra le sue curve"

giacomo grossi 2' di lettura 04/01/2022 - Se ne è andato troppo presto lasciando un vuoto incolmabile nel cuore di tanti. Un male ha spezzato la vita di Giacomo Grossi, conosciuto in città per il suo lavoro alla Capannina e la sua passione per le moto.

Giacomo era, assieme alla sua famiglia, il titolare della Capannina, al sesto tornante della Panoramica, storico ristorante e punto di ritrovo per tanti motociclisti. Proprio le moto hanno avuto un ruolo importante nella vita di Giacomo, tanto da essere presenti anche all'interno del luogo di lavoro.

A dare la notizia della triste scomparsa è stata la famiglia della Capannina attraverso un post: "Giacomo ci ha lasciati, vogliamo ricordarlo in piega fra le sue curve".

Numerosi i messaggi di cordoglio giunti sui social, tra i primi a ricordarlo il consigliere regionale Andrea Biancani: "La scomparsa di Giacomo mi ha lasciato senza parole, con una profonda tristezza nel cuore. Lo conoscevo da sempre, da quando, fin da bambino, ho iniziato a frequentare la Capannina, un luogo di riferimento per tutti i pesaresi e non solo. Il 6° tornante è un luogo identitario per tutti gli appassionati delle moto che fanno tappa nel grande piazzale, affacciato sul mare. Alla Capannina ho trascorso centinaia di serate, un posto dove stavo bene e dove sentivo il calore della famiglia Grossi. Giacomo c'era sempre. Gentile, educato, sempre discreto, mai sopra le righe. L'ho sempre considerato un amico anche se fuori dal suo locale non ci siamo mai frequentati. Ma c'era un legame difficile da spiegare, che si instaura quando frequenti per una vita un luogo e la sua gente. Ho partecipato a numerosi eventi motociclistici alla Capannina. Ricordo in particolare quelli del "6°Tornante", dove erano invitati a sfilare tutti i motociclisti per "sfidarsi" nella migliore piega dell'anno, in una grande atmosfera di festa. Nel 2019 mi hanno voluto addirittura premiare nonostante le mie pieghe non fossero delle migliori, un gesto di sensibilità e di affetto da parte di Giacomo nei miei confronti. Mi ha colpito la forza e la dignità con la quale ha reagito alla malattia, non fermandosi mai fino all'ultimo. Ci mancherà tantissimo ..Esprimo le mie più sentite condoglianze a tutta la sua famiglia e a tutti i suoi cari".

Giacomo, scomparso a 50 anni, lascia la moglie Lucia e il figlio Cesare. Il rosario si terrà martedì 04 Gennaio alle ore 19, chiesa di Soria, mentre i funerali verranno celebrati mercoledì 05 Gennaio alle ore 10.30, chiesa di Soria.






Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2022 alle 10:40 sul giornale del 05 gennaio 2022 - 15490 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, articolo, giacomo grossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cDl5





logoEV
logoEV
qrcode


.