Botti di Capodanno: il consigliere Marchionni (Lega) invita alla moderazione

1' di lettura 31/12/2021 - L’anno passato il consigliere Marchionni (Lega) ha presentato una mozione per indurre l’Amministrazione Comunale a estendere a tutto il territorio comunale (e non solo al centro storico) il divieto di esplosione di petardi e fuochi di artificio di non trascurabile potenza, almeno nei giorni del 31 dicembre e 1 gennaio.

“Questo divieto, anche negli anni passati, è stato sempre respinto con motivazioni pretestuose dalla giunta, sostenuta da una maggioranza acritica, per cui non ho creduto utile ripresentarla quest’anno”.

Le motivazioni passate della giunta? Spiega il consigliere Marchionni (Lega) “Non si riuscirebbe a far rispettare il divieto e comunque i botti sono legalmente venduti. La prima motivazione è un insulto alle fondamenta del diritto, legando la bontà della norma alla capacità dell’amministrazione di farla rispettare. Seguendo questa linea di pensiero aberrante, potremmo allora rendere legale la pratica del parcheggiatore abusivo, endemica in Piazzale Carducci, vista l’incapacità di questa amministrazione di impedirla.”

“La seconda motivazione” – continua il consigliere – “è altrettanto zoppicante: la vendita di un bene non implica la non regolamentazione dell’uso dello stesso, come si evince da migliaia di esempi pratici nella vita iper-regolamentata di ogni giorno. Ma oramai sappiamo che l’indole festaiola stile “panem et circenses” di questa giunta ha il sopravvento sulle considerazioni di prevenzione di rischi di infortunio alle persone e di disagio che viene arrecato ad animail domestici e fauna selvatica, per cui inutile affidarsi a loro per ridurre l’uso dei botti.”

Meglio quindi fare appello al buonsenso dei cittadini pesaresi? “Decisamente sì! Buon 2022 senza botti!


da Andrea Marchionni
Vicecapogruppo Lega Salvini Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2021 alle 14:08 sul giornale del 31 dicembre 2021 - 201 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, comunicato stampa, Andrea Marchionni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cCY5





logoEV
logoEV
qrcode


.