Un viaggio in musica alla scoperta dei grandi chitarristi italiani

3' di lettura 27/12/2021 - Un viaggio attraverso il Novecento seguendo le orme e gli accordi dei più grandi chitarristi italiani. Artisti a volte dimenticati, ma che hanno influenzato in maniera profonda la musica moderna.

Pesaro si prepara a salutare il 2021 con un evento a metà strada tra il concerto e la narrazione. “Note di tè: i grandi chitarristi italiani del Novecento, concerto-racconto di vite straordinarie” si terrà il 28 dicembre alle 17.30 nell'ex scuola di Santa Marina Alta. Sul palco il chitarrista Antonio Stragapede e i produttori Alex Savelli, polistrumentista, e Danilo Malferrari dell'Associazione Le Nuvole di Sasso Marconi che nasce proprio con la finalità di divulgare la canzone d’autore.

“In Italia, alle soglie del novecento, assistiamo ad un proliferare di autori meravigliosi per chitarra, che diffondono le loro opere nei primi dischi a 78 giri, oppure attraverso la carta stampata – spiegano gli organizzatori del concerto - Piccoli e grandi editori presenti in tutto il territorio nazionale pubblicano una grande quantità di riviste musicali. Le opere appartengono al genere, allora in voga, dei Ballabili. Valzer, polka, mazurca, serenata, marcia, sono alcuni tra gli stili di una musica d'ascolto, che volendo, si può anche ballare. Questa musica, nata da musicisti colti o virtuosi del proprio strumento, finisce nelle mani di suonatori popolari, ciabattini, barbieri, frequentatori di osterie, che la suonano e la diffondono emigrando in terre straniere”.

Ecco allora che nella cornice dell'ex scuola di Santa Marina Alta prenderà forma “un percorso di ri-conoscenza volto a riappropriarsi di un gusto del respiro musicale intimamente connesso con la nostra storia, la nostra terra e con i passi di danza della nostra gente”. L'evento del 28 dicembre prossimo è ispirato allo spettacolo “L'Onda: storie italiane di uomini e chitarre” (di Antonio Stragapede e Marco Vinicio Bazzotti) che ha dato vita anche ad un libro (Ed. Pendragon) ed un CD, prodotti da Alex Savelli e Danilo Malferrari (Associazione Le Nuvole) con la gentile collaborazione di Francesco Guccini. L'evento, di carattere artistico musicale, è stato ideato, organizzato e realizzato dalla Società Gradara Innova per conto del Comune di Pesaro “Servizio Economia e Sviluppo Urbano” - U.O. Sviluppo e Opportunità, partner del progetto europeo “REVIVAL - Revitalization and Reuse of the lost heritage in the Adriatic Landscape” finanziato nell’ambito del Programma Italia-Croazia che vede il Comune di Forlì in qualità di capofila.

Tale programma ha l’obiettivo generale di “aumentare la prosperità ed il potenziale di crescita blu dell’area, stimolando partenariati transfrontalieri capaci di conseguire cambiamenti tangibili”, contribuendo alla strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva. Esso agisce su diversi Assi Prioritari tra cui l’Asse 3 “Ambiente e patrimonio culturale” che risponde direttamente al bisogno di proteggere ed utilizzare in modo più sostenibile il patrimonio e le risorse naturali e culturali, che sono soggette a una serie di pressioni e di conflitti. L'iniziativa si svolge in collaborazione con il Parco Naturale San Bartolo.

In occasione del concerto sono previsti i seguenti interventi: Daniele Vimini (Vicesindaco del Comune di Pesaro), Marco Maria Scriboni (Responsabile U.O. Sviluppo e Opportunità e Direttore Parco Naturale San Bartolo), Pier Giacomo Sola (Referente del progetto europeo REVIVAL - Revitalization and Reuse of the lost heritage in the Adriatic Landscape), Silvano Straccini (Presidente di Gradara Innova).

Il concerto è solo su prenotazione e i posti sono limitati Info: 0541964673; whastapp 3311520659






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2021 alle 10:42 sul giornale del 28 dicembre 2021 - 383 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cB39





logoEV
qrcode


.