Chiusura reparto di Psichiatria, Ricci scrive ad Acquaroli: "Regione e Asur scongiurino l’ennesimo e enorme disagio sociale"

Francesco Acquaroli 1' di lettura 17/12/2021 - Appresa dalla stampa la notizia della chiusura del reparto del Servizio di Psichiatria di Diagnosi e Cura (SPDC di Pesaro), il sindaco Ricci interviene scrivendo al Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli:

«Una decisione – così il sindaco Ricci - che comporterà una perdita di 14 posti letto, e che ASUR giustifica con la carenza di medici e personale sanitario impegnati a far fronte all’emergenza pandemica che ha colpito il Paese negli ultimi anni.

Quello che pare opportuno sottolineare è che le conseguenze del Covid-19 si riflettono anche sui pazienti più fragili, come quelli psichiatrici. La chiusura di un reparto così importante aggraverà le situazioni del Pronto Soccorso di Pesaro e Fano, già fortemente provate dall’emergenza pandemica in corso. Senza contare il forte contraccolpo che avranno i Comuni, che attraverso i Servizi Sociali, unitamente alle Forze dell’Ordine, saranno chiamati ad intervenire nel caso in cui i pazienti non vengano gestiti e assistiti nel modo più opportuno». Poi conclude chiedendo a Regione Marche e Asur «che vengano adottate tutte le misure necessarie per scongiurare questo ennesimo e possibile enorme disagio sociale».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2021 alle 18:36 sul giornale del 18 dicembre 2021 - 1319 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, marche, Comune di Pesaro, francesco acquaroli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cADx





logoEV
qrcode


.