Reclutamento di personale sanitario per il San Salvatore: il Consiglio approva la mozione

Ospedale San Salvatore di Pesaro 2' di lettura 14/12/2021 - La capogruppo Pd Anna Maria Mattioli ha illustrato all’assise la mozione urgente presentata dopo «il grido d’allarme lanciato da Umberto Gnudi, primario del Pronto soccorso di Pesaro, esortando l’Azienda Ospedaliera Marche Nord e la Regione Marche a prendere provvedimenti per il reclutamento urgente di personale sanitario».

Approvata da 20 consiglieri (quelli di Forza Italia, Prima c’è Pesaro, Lega, hanno lasciato l’aula al momento del voto) la mozione sollecita un intervento perché «la situazione è particolarmente grave e di deve migliorare sia il livello di offerta assistenziale ai pazienti, sia la dignità lavorativa di chi opera per dare le cure emergenziali» ha aggiunto Mattioli.

Andreolli (Lega): «La mozione è stata costruita con un intento condivisibile ma andava discussa in maniera congiunta con tutto il consiglio comunale». Inoltre, «il primo punto è già superato: ci sono stati 13 concorsi rispetto le 11 figure mancanti. Il problema è che vanno deserti, e la situazione simile in tutto il Paese».

Pandolfi (Forza Pesaro #ungranbelpo’): «Ben vengano le soluzioni che sindacati e cittadini chiedono. Ma vogliamo i fatti, e con la mozione chiediamo di fare attenzione agli investimenti per la sanità pubblica».

Lugli (M5S): dobbiamo essere realisti, la situa attuale è dovuta ai tagli alla sanità che hanno portato a una carenza strutturale di personale. Personale che ora non ce la fa più. La politica ha il dovere di sostenerli, a partire dal consiglio comunale».

«L’emergenza non è finita» ha ricordato il consigliere Bellucci (Pd) -. Ad oggi, nelle Marche, sono ricoverate 64 persone a causa del Covid. Di queste 40 sono all’ospedale San Salvatore di Pesaro. I reparti più fragili di una struttura ospedaliera sono i pronto soccorso. Dalla Regione non c’è una presa in carico del problema e i numeri che presenta non tornano».

Marchionni (Prima c’è Pesaro): «Quello che manca sono i medici neolaureati che non scelgono, come primo impiego, di lavorare in un pronto soccorso in piena pandemia». Occorre interrogarsi sulle politiche future e «arrivare a un testo condiviso, con dei numeri veri».






Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2021 alle 09:38 sul giornale del 15 dicembre 2021 - 669 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, ospedale san salvatore di pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/czLl





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode


.