Gnudi: "Non posso provare empatia per un atteggiamento distruttivo ed egoista quale è il rifiuto ideologico del vaccino"

Umberto Gnudi 2' di lettura 04/12/2021 - Dopo la bufera mediatica scatenata da un post, il primario del pronto Soccorso di Pesaro Umberto Gnudi chiarisce "Temo che la frustrazione con la quale ho scritto il post lo abbia reso irritante per chi ha idee diverse, e di conseguenza abbia fatto sì che se ne travisasse il messaggio".

Gnudi si affida ancora a Facebook e attraverso un nuovo post cerca di chiarire la vicenda: "Chi non mi conosce deriva la sua opinione solo da quelle poche righe: sono medico di PS e 118 da vent’anni e in questi anni ho imparato che l’empatia, la buona parola, la compassione sono esse stesse cura, spesso altrettanto efficace dei farmaci. Ma non posso provare empatia per un atteggiamento distruttivo ed egoista quale è il rifiuto ideologico del vaccino".

"Come medico - prosegue Gnudu - curo con la scienza; come uomo, guarisco assieme al paziente. La pietas per il paziente è sempre presente e cresce esponenzialmente nel caso di persone esposte loro malgrado al virus, perché familiari più in salute hanno deciso per loro di non vaccinarle. Vedere morire boccheggiando un anziano mi fa schifo, e quando nell’ambulatorio accanto il medico che sono curerà, in scienza e coscienza, l’autore del contagio, l’uomo che sono non potrà provare rispetto per lui.

"Il vaccino è l’unica soluzione per prevenire la malattia: i dati in tal senso sono incontrovertibili. Vivo praticamente in ospedale da quasi due anni, ho visto tutto dall’inizio: il vaccino ha cambiato gli scenari in maniera impressionante. Nulla di quello che è stato fatto prima -né dopo- ha avuto lo stesso effetto. Se ancora il SSN non è crollato è grazie a chi si è vaccinato. E se crede che sia pagato da Big Pharma, le faccio vedere il mio stipendio", conclude il primario.






Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2021 alle 07:25 sul giornale del 05 dicembre 2021 - 9047 letture

In questo articolo si parla di redazione, pesaro, ospedale pesaro, umberto gnudi, pesaro!pronto soccorso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cya1