Finto operatore Ant chiede soldi nei negozi, attenzione alle truffe

truffa soldi investimenti falsi 2' di lettura 29/11/2021 - Attenzione ai finti operatori che chiedono soldi a nome di associazioni benefiche e di volontariato. Questi balordi si mettono in azione soprattutto in concomitanza dei periodi di festa.

E' il caso di un finto operatore ANT che ha chiesto soldi ai negozianti, per questo "a seguito di segnalazioni che ci sono pervenute negli ultimi giorni, Fondazione ANT Italia Onlus, presente nelle Marche da oltre 30 anni, ci tiene a ribadire che non effettua campagne di raccolta fondi a domicilio, presentandosi a casa o presso negozi, né per via telefonica".

"Purtroppo non è la prima volta che amici, donatori e volontari ANT segnalano episodi del genere, soprattutto con l’avvicinarsi dei periodi di festa. Per questo motivo la nostra Fondazione raccomanda a tutti i cittadini la massima attenzione, ricordando che: ANT non chiede donazioni telefonandovi, né bussa alla porta di casa o entra nel vostro negozio per chiedere un contributo. Se registrate un episodio del genere: non date soldi, segnalateci subito l’accaduto (recapiti su www.ant.it/marche Dove siamo nelle Marche)"

LE DONAZIONI AD ANT

Per ANT il sostegno dei cittadini è fondamentale: sono le donazioni di privati ed aziende che permettono le attività di assistenza domiciliare gratuita alle persone malate di tumore, le visite di prevenzione oncologica alla cittadinanza, la formazione e la ricerca. Ed è per questo che ANT, grazie al supporto dei suoi volontari, organizza tutto l’anno campagne di raccolta fondi ufficiali, sia locali che nazionali, promuovendo eventi ed iniziative autorizzate a cui chiediamo a tutti di partecipare e contribuire. Ma ricordiamo, ancora una volta, che Fondazione ANT non chiede donazioni in contanti con il porta a porta o telefonando. Le uniche modalità attraverso cui è possibile fare una donazione ad ANT sono:

on line con Carta di Credito sul sito ant.it

tramite Conto Corrente Postale n. 11424405

con Bonifico intestato a Fondazione ANT Italia Onlus (IBAN IT 77 V 03069 02491 100000001779)

presso le Delegazioni ANT e le sedi locali (indirizzi su www.ant.it/marche Dove siamo nelle Marche)

in occasione di iniziative e manifestazioni ai banchetti gestiti dai Volontari, riconoscibili da pettorina ANT, con rilascio di regolare ricevuta

attraverso un lascito testamentario a favore di ANT (per informazioni lasciti@ant.it)

con donazione continuativa (SDD)

scegliendo di destinare il 5×1000 dell’IRPEF a Fondazione ANT Italia Onlus, inserendo il codice fiscale 01229650377 nella dichiarazione dei redditi

Grazie alle donazioni di privati e aziende, ogni anno oltre 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da ANT, garantendo la dignità e qualità della vita (“Eubiosia”) fino all’ultimo giorno.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 29-11-2021 alle 17:43 sul giornale del 30 novembre 2021 - 670 letture

In questo articolo si parla di attualità, truffa, redazione, pesaro, soldi, articolo, investimenti falsi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cw0b





logoEV