Picchiata dal padre perchè lesbica, Ruggeri (M5S): "Solidarietà alla giovane. Bisogna superare uno stigma culturale"

1' di lettura 10/11/2021 - «Sincera solidarietà, mia e di M5S, alla giovane pesarese che ha denunciato di essere stata presa a schiaffi per la sua omosessualità».

Marta Ruggeri, la capogruppo dei 5 Stelle in consiglio regionale, interviene su una vicenda che sta facendo discutere a pochi giorni dalla bocciatura del disegno di legge Zan contro l’omofobia.

«La giovane pesarese – aggiunge Ruggeri – ha denunciato un episodio da ritenere grave, cui il suo racconto aggiunge un ulteriore elemento di intima sofferenza, attribuendo i maltrattamenti a un genitore in particolare e a entrambi la contrarietà esplicita nei confronti del suo orientamento sessuale. Tanto lavoro culturale deve essere ancora fatto, ma lo si farà, prima che la nostra società possa essere considerata del tutto rispettosa dell’individuo. Superare lo stigma assurdo che grava ancora sull’omosessualità è, in questo senso, un passo ineludibile verso diritti civili davvero compiuti e comincia dalla serenità di essere se stessi di fronte agli altri. Anche le rivoluzioni del costume, della comprensione e del rispetto reciproci, camminano sulle gambe delle singole persone: quanto più numerose siano, tanto più vicino sarà il risultato».


da Marta Ruggeri
Consigliere regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2021 alle 17:22 sul giornale del 11 novembre 2021 - 684 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, pesaro, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle, M5S, marta ruggeri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ctm9