Lega: "Siamo con i medici e gli infermieri del pronto soccorso vittime di una violenta aggressione"

sit in pronto soccorso 1' di lettura 05/11/2021 - “Oggi più che mai siamo accanto ai nostri medici ed infermieri, non solo per esprimere la nostra più sincera solidarietà per l’aggressione subita la scorsa notte, ma per ringraziarli per il lavoro impagabile che quotidianamente svolgono per la nostra comunità.

Quanto accaduto è un fatto gravissimo che colpisce coloro che sono da sempre in prima linea per difendere la salute dei nostri concittadini e che in questi ultimi mesi di pandemia hanno lavorato con devozione ed impegno sacrificandosi ogni giorno. Ringraziamo l’assessore alla sanità regionale Filippo Saltamartini per essere venuto subito a Pesaro per rendersi conto di quanto accaduto.

Purtroppo non è la prima volta che accadono questi episodi e dobbiamo fare di tutto perché ciò non si ripeta. Queste aggressioni non possono diventare ordinarie, ed occorre intervenire al più presto per ripristinare le normali condizioni di sicurezza per medici e infermieri. Ci attiveremo subito nei confronti del Comune per chiedere di rafforzare i controlli al di fuori dell’ospedale, evitando, come purtroppo accade quotidianamente, che la zona antistante sia un luogo mal frequentato da spacciatori ed abusivi.

L’ospedale è un luogo dove chiunque si deve sentire protetto, e non deve avere paura di andare in caso di bisogno”.

Il gruppo consiliare della Lega di Pesaro in una nota esprime la piena solidarietà al personale di turno nel pronto soccorso San Salvatore di Pesaro, aggredito da un 23 enne sotto effetto di alcol e droghe.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2021 alle 17:43 sul giornale del 06 novembre 2021 - 668 letture

In questo articolo si parla di pronto soccorso, politica, pesaro, lega, Lega Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/csun