Fusioni, criteri penalizzanti. Vitri: "Fiastra con 644 abitanti avrà contributi quasi come Vallefoglia e Sassocorvaro-Auditore"

vallefoglia| 2' di lettura 19/10/2021 - La delibera di Giunta Regionale n.1178 del 4 ottobre, con cui la maggioranza di centrodestra modifica i criteri di riparto del fondo regionale per le fusioni di Comuni contenuti nella precedente DGR 1021/2016, non attribuisce la giusta attenzione al numero di abitanti e all’estensione del territorio dei Comuni che decidono di aggregarsi.

Infatti il criterio del numero di abitanti passa dal 40% al 30%, quello dell’estensione territoriale dal 40% al 30% in favore del criterio del numero di Comuni che aumenta dal 20% al 40% del fondo complessivo destinato alle fusioni. La modifica inserisce anche una forbice che vincola le risorse per le aggregazioni con un importo minimo del 5% e un massimo del 15% del fondo che limita le risorse per i Comuni di Pesaro e Terre Roveresche.

Ad oggi nelle Marche le fusioni sono 8, di cui 6 (Colli al Metauro, Sassocorvaro Auditore, Terre Roveresche, Trecastelli, Valfornace, Vallefoglia) avvenute mediante l’istituzione di nuovi Comuni e 2 (Acquacanina-Fiastra, Pesaro-Monteciccardo) tramite incorporazione. Per questo ho deciso di interrogare la Giunta Regionale sostenendo la necessità di incentivare la fusione tra Comuni, ma contemporaneamente riconoscere la rilevanza del numero di abitanti e dell’estensione del territorio. La mia proposta, nel difendere i bisogni dei piccoli Comuni, non dimentica che i servizi e le opportunità devono essere proporzionali al numero dei cittadini. Ho ritenuto quindi necessario portare all’attenzione della Giunta Regionale la diversità di trattamento tra un Comune come Fiastra (MC) di 644 abitanti e Valfornace (MC) rispetto a Vallefoglia di 14.876 abitanti, Sassocorvaro- Auditore di 4.888 e Colli al Metauro di 12.166 abitanti.

Con i nuovi criteri, voluti dalla maggioranza di destra che governa la nostra Regione, dal fondo di 250.000 euro il Comune di Fiastra otterrà 27.352 euro circa, mentre Vallefoglia 29.159 euro, Sassocorvaro-Auditore 30.300 euro e Colli al Metauro 33.621.

A poco servirà aumentare il fondo di 50.000 euro, come annunciato oggi in aula dall’Assessore Guido Castelli, perché è evidente la grande disparità tra gli abitanti e le risorse prodotta dalla nuova modifica. che rischia di far compiere un passo indietro al principio di coesione e collaborazione che sta alla base dell’aggregazione.


da Micaela Vitri
Consigliera Regionale PD





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2021 alle 18:23 sul giornale del 20 ottobre 2021 - 732 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, pesaro, pd, consiglio regionale, vallefoglia, comunicato stampa, Micaela Vitri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpjM





logoEV
logoEV