Tortona espugna Pesaro a suon di triple. La Vuelle si arrende 81-90

5' di lettura 17/10/2021 - La Bertram Tortona espugna la Vitrifrigo Arena con una prova di carattere, trascinata da uno splendido Chris Wright, uno degli ex assieme a Cain e Filloy. Gli uomini di Ramondino controllano il match per lunghi tratti, con Pesaro che ha il merito di non mollare cercando sempre di rientrare in partita, fino alla tripla decisiva di Filloy a due minuti dal termine. Pesaro paga un approccio non straordinario al match e, soprattutto, percentuali rivedibili da dietro l'arco. MVP dell'incontro Chris Wright che chiude con 24 punti, 6 rimbalzi e 5 assist in 27 minuti.

IL RACCONTO DELLA PARTITA

PRIMO QUARTO

Partenza forte della Carpegna Prosciutto che si porta sul 6-2 con Drell, Delfno e Sanford; ma arriva puntuale la reazione degli ospiti con JP Macura e i due ex di serata Tyler Cain e Chris Wright che impattano sul 10-10. L'attacco di Pesaro si basa sulle soluzioni di capitan Delfino, mentre Wright e Macura si ergono a leader dell'attacco ospite con il primo che ne segna 5 in fila e il secondo piazza la seconda tripla di serata per il primo vantaggio della partita della Bertram per 17-18. Dopo l'ennesimo appoggio a canestro di Delfino, Pesaro rimane al palo per tre minuti con gli uomini di Ramondino che ne approfittano con Cannon e Sanders e chiudono i primi 10 minuti avanti 19-26.

SECONDO QUARTO

Nei primi minuti del secondo quarto calano le percentuali, tanto che dopo 3 minuti si è ancora sul 22-27. Tambone prova a dare una scossa all'attacco pesarese, ma dall'altra parte nessuno riesce a contrastare Chris Wright che ne ne segna altri 5 in un minuto, inframezzati fa una tripla di Daum per il 24-35 Tortona. Pesaro si affida alle realizzazioni nel pitturato di Gora Camara, mentre per i piemontesi entra perfettamente in partita Riccardo Tavernelli che prima si guadagna un fallo e converte entrambi i liberi, poi segna la tripla per il nuovo +10. Altra reazione della VL con la tripla di Delfino, seguita dai 5 di Tambone; ma Daum, Cain e Macura impediscono ai marchigiani di completare il primo tentativo di rimonta. Dopo venti minuti Tortona è avanti 39-52.

TERZO QUARTO

Pesaro entra con un'altra faccia in campo e piazza subito un parziale di 6-0 in un minuto e mezzo. A interrompere il digiuno ospite ci pensa la tripla di Filloy, confermando le buone percentuali da oltre l'arco della Bertram che al momento è 10/20. La tripla di Delfino fissa il punteggio sul 48-55. Difensivamente Pesaro riesce a chiudere molto meglio le principali soluzioni avversarie rispetto al primo tempo, ma non riesce mai a concretizzare quanto di buono fatto nella metà campo difensiva. Per due minuti le squadre rimangono a secco, fino ai liberi di Wright che sono ossigeno per l'attacco di Tortona. Dopo un iniziale momento di smarrimento, Wright e compagni tornano a muovere la palla esattamente come nel primo tempo e anche in difesa obbligano Delfino e Zanotti a conclusioni forzate da oltre l'arco. Tripla di Filloy, canestro di Cannon e time out Pesaro sul 48-62. La tripla di Sanford alla ripresa delle operazioni è fondamentale per l'attacco biancorosso che, fino a questo momento, soffre la grande pressione difensiva ospite segnando solo durante brevi fiammate o con soluzioni personali in 1vs1. Le due squadre non offrono una grande pallacanestro sul finale di quarto e, dopo il canestro di Cannon a due minuti dalla fine, non segna più nessuno. Il terzo quarto si chiude con Tortona in controllo 51-64.

QUARTO QUARTO

L'ultimo periodo si apre con le triple di Filloy e Tavernelli, ma ancora una volta Matteo Tambone prova a svegliare i compagni e prima converte 2 dei 3 liberi a disposizione, poi confeziona un gioco da tre punti per il 58-70. Pesaro prova l'ultimo tentativo di rimonta a sei minuti dalla sirena, con Tyrique Jones che schiaccia il -9 e Larson che dalla lunetta fa 2/2. A spegnere le speranze pesaresi c'è prima la tripla di Sanders, poi il fallo in attacco commesso da Jones, oggi completamente fuori partita. Pesaro non ci sta e non vuole alzare bandiera bianca: Zanotti ne segna 6 consecutivi e a 5' dalla fine ci sono solo due possessi a dividere le squadre. Le due squadre si rispondono colpo su colpo: liberi di Tambone, canestro di Wright, 3/3 a cronometro fermo di Larson e tripla di Sanders. Il canestro della staffa lo segna Ariel Filloy che, da tre punti, fissa il punteggio sul 73-81 a 180 secondi dal termine. La Carpegna Prosciutto forza da tre punti per tentare di rientrare, ma a chiudere definitivamente la partita ci pensa l'MVP di serata Chris Wright con 5 punti in fila. Uno stoico Tambone ci prova fino all'ultimo, ma sul fallo obbligato della difesa biancorossa la mano di Tavernelli non trema e dalla lunetta fa 2/2. Tortona espugna la Vitrifrigo Arena 81-90.

TABELLINI

PESARO: Drell 5; Moretti 0; Camara 7; Zanotti 12; Sanford 9; Larson 12; Demetrio ne; Delfino 14; Jones 5; Tambone 17.

TORTONA: Mortellaro NE, Wright 24, Cannon 5, Tavernelli 12, Filloy 12, Mascolo 0, Severini 0, Mobio NE, Sanders 11, Daum 8, Cain 5, Macura 13.






Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2021 alle 18:23 sul giornale del 18 ottobre 2021 - 1496 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vuelle, victoria libertas, articolo, Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, Kevin Bertoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/coUd





logoEV
logoEV