Storie di tossicodipendenza dietro la presunta violenza in via Rossi, indagano i carabinieri

1' di lettura 19/09/2021 - Stanno indagando i carabinieri di Pesaro per ricostruire l'esatta dinamica sulla presunta violenza di una ragazza in un condominio di via Rossi.

L'episodio si è verificato ieri sera, venerdì, intorno alle 20 in via Rossi, quando una 22enne si è riversata in strada seminuda urlando di essere stata violentata, ma, all'arrivo dei carabinieri, i presunti aggressori si erano già dileguati.

Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118 che hanno trasportato la ragazza in pronto soccorso, ma la giovane ha rifiutato di farsi medicare e si è allontanata prima della visita. Nemmeno ai militari è rimasto nulla in mano in quanto la 22enne non ha voluto sporgere denuncia.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte dei militari, pare che la giovane e il fidanzato si siano recati in via Rossi e abbiano assunto una dose di eroina. Poi la storia si fa annebbiata fino al momento in cui la giovane si trova un uomo addosso e scappa in strada.

I militari stanno ascoltando i testimoni e visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza. Si cerca di capire se ci sia stata violenza, lo stesso fidanzato ha negato che fosse successo qualcosa.

La ragazza già in passato aveva accusato innocenti per violenza, ma era tutto inventato. Mancando una denuncia e un riscontro sulla persona in ospedale, diventa tutto più complicato.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2021 alle 17:58 sul giornale del 20 settembre 2021 - 22499 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjYC