Adriabus: i passeggeri devono avere grande senso civico

bus pesaro adriabus ami 1' di lettura 16/09/2021 - La scuola è ricominciata solo da qualche giorno ma è bene ribadire alcune regole fondamentali per poter viaggiare in sicurezza sui mezzi pubblici, visto le numerose richieste che stanno arrivando in questi giorni agli uffici di Adriabus.

Ad affermarlo è il DG Massimo Benedetti: “Fondamentale è misurare la febbre ogni mattina prima di utilizzare il mezzo per andare a scuola, rimanere a casa in caso di sintomi influenzali, igienizzare frequentemente le mani e non solo, proprio come previsto dal Decreto-legge 6 agosto 2021 n. 111 c’è l’obbligo per i passeggeri di utilizzare mascherine chirurgiche o dispositivi individuali di protezione di livello superiore”.

Lo stesso Decreto-legge predispone un coefficiente di riempimento massimo dei mezzi di Trasporto Pubblico Locale dell’80%, nelle zone Bianche e Gialle; ciò significa che in un autobus con 63 posti a sedere più 37 posti in piedi (tot. 100 posti) è possibile trasportare 80 passeggeri con la conseguente possibilità che sedute contigue possano essere regolarmente occupate e che si possano trasportare passeggeri in piedi.

In definitiva, conclude Lara Ottaviani – Presidente Adriabus – “c’è l’attenuazione della natura prescrittiva del distanziamento interpersonale di un mt tra i passeggeri. Questo significa che il distanziamento a bordo non può essere realizzato”.

L’unico dettame da seguire è il rispetto delle regole che ci vengono indicate, con grande senso di civiltà e attenzione per gli altri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2021 alle 18:23 sul giornale del 17 settembre 2021 - 1168 letture

In questo articolo si parla di trasporti, pesaro, bus, autobus, adriabus, ami, autolinee

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjDc





logoEV
logoEV